In Calabria il rarissimo spettacolo delle nubi di Kelvin-Helmholtz | FOTO

Le nubi di Kelvin-Helmholtz si sono formate stamani nel cielo dell'Aspromonte, nella Calabria meridionale

  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
  • nubi di Kelvin - Helmholtz Calabria
/
MeteoWeb

Grande spettacolo nella tarda mattinata di oggi in Calabria, e precisamente sull’Aspromonte dove si sono formate le rarissime nubi di Kelvin – Helmholtz, un fenomeno atmosferico poco conosciuto è molto particolare. Si tratta di nuvole determinate da un tipo di instabilità fluidodinamica tra strati atmosferici.

Devono il loro nome ai fisici William Thomson Kelvin, irlandese, ed Hermann von Helmholtz, tedesco, che hanno scoperto che se due fluidi a contatto tra loro si muovono a velocità diverse, alla prima perturbazione che avviene nel punto di contatto tra i due si formeranno perturbazioni e vortici che ne andranno a far perdere definitivamente la configurazione che era presente all’inizio. Uno scenario valido anche in libera atmosfera, dove produce questo tipo di nuvole così particolari a forma di onde marine con tanto di cresta, ricordando da vicino il famoso dipinto dell’artista giapponese Katshushika Hokusai realizzato per rappresentare la violenza degli tsunami.

tsunami

Stamani in provincia di Reggio Calabria il vento era completamente assente al suolo, ma in quota viaggiava in direzioni diverse: verso Nord a quote medie, verso Sud negli strati più alti dell’atmosfera. E proprio nel punto di incontro tra le due correnti differenti si sono formate le onde delle nubi di Kelvin – Helmholtz, immortalate nelle foto a corredo dell’articolo dalla spiaggia della Tonnara di Palmi alle ore 13:00 verso l’Aspromonte.

In Calabria meridionale e Sicilia è una giornata molto calda e soleggiata, ma con il cielo zeppo di nubi corografiche: non solo le nubi di Kelvin – Helmholtz ma anche molti cirri alti e stratiformi e, all’orizzonte nord del mar Tirreno, i cumulonembi dei forti temporali in corso al largo del cosentino.