L’impatto di asteroidi sulla Luna ha coinciso con quelli sulla Terra milioni di anni fa

I risultati dello studio di microscopiche perle di vetro di età fino a due miliardi di anni che sono state trovate nel suolo lunare riportato dalla missione Chang'e-5
MeteoWeb

I campioni di suolo lunare raccolti e portati sulla Terra dalla missione Chang’e-5 dell’Agenzia spaziale nazionale cinese continuano a regalare informazioni sul nostro satellite naturale e non solo. Dallo studio di microscopiche perle di vetro contenute nei campioni, è emerso che gli impatti di asteroidi sulla Luna milioni di anni fa hanno coinciso proprio con alcuni dei più grandi impatti di meteoriti sulla Terra, come quello che eliminò i dinosauri.  

Lo studio, pubblicato sulla rivista Science Advances, è opera di un team di ricerca internazionale guidato dalla Curtin University. La ricerca ha svelato anche che i principali eventi di impatto sulla Terra non erano eventi autonomi, ma erano accompagnati da una serie di impatti minori. Questo getta nuova luce sulla dinamica degli asteroidi nel sistema solare interno, inclusa la probabilità di asteroidi potenzialmente devastanti legati alla Terra.  

Il team di ricerca ha studiato microscopiche perle di vetro di età fino a due miliardi di anni che sono state trovate nel suolo lunare riportato sulla Terra nel dicembre 2020 nell’ambito della missione Chang’e-5. Il calore e la pressione degli impatti dei meteoriti hanno creato le perle di vetro e quindi la loro distribuzione per età dovrebbe imitare gli impatti, rivelando una sequenza temporale di bombardamenti. 

I risultati implicano che i tempi e la frequenza degli impatti degli asteroidi sulla Luna potrebbero essersi rispecchiati sulla Terra, dicendoci di più sulla storia dell’evoluzione del nostro pianeta”, ha affermato l’autore principale, Alexander Nemchin, dello Space Science and Technology Center (SSTC) della Curtin University presso la School of Earth and Planetary Sciences. “Abbiamo combinato un’ampia gamma di tecniche analitiche microscopiche, modelli numerici e indagini geologiche per determinare come si sono formate queste microscopiche perle di vetro dalla Luna e quando. Abbiamo scoperto che alcuni dei gruppi di età delle perle di vetro lunari coincidono precisamente con l’età di alcuni dei più grandi eventi del cratere da impatto terrestre, incluso il cratere da impatto Chicxulub responsabile dell’estinzione dei dinosauri”.  

Il prossimo passo sarebbe confrontare i dati raccolti da questi campioni di Chang’e-5 con altri suoli lunari ed età dei crateri per essere in grado di scoprire altri eventi significativi di impatto a livello lunare che potrebbero a loro volta rivelare nuove prove su quali impatti potrebbero avere influenzato la vita sulla Terra“, ha concluso Katarina Miljkovic, coautrice dell’SSTC della Curtin.  

Condividi