Alluvione Marche: persone sorprese dalla piena del Misa, soccorse da un polizotto

Un giovane agente delle Volanti della Questura di Ancona, Mattia Marchetti, libero dal servizio, è intervenuto in soccorso di alcune persone sorprese della piena del Misa la notte del 15 settembre

MeteoWeb

Emergono ancora racconti della terribile notte del 15 settembre, quando un’alluvione ha travolto le Marche, provocando gravi danni e 13 vittime. Quella sera, alcune persone erano scese in strada a Bettolelle di Senigallia per valutare la piena del fiume Misa e sono state sorprese dall’onda di piena. In loro soccorso, è intervenuto un giovane agente delle Volanti della Questura di Ancona, Mattia Marchetti, libero dal servizio.  

Durante la fuga, con l’acqua alle ginocchia, alcuni sono caduti ed un uomo è stato trascinato per diversi metri dalla corrente. E’ stato raggiunto dal poliziotto, quando l’acqua era arrivata al torace dei due. Hanno percorso circa 200 metri lottando contro la forza della corrente del fiume esondato, prima di poter raggiungere la strada Arceviese e mettersi in sicurezza. Le altre persone sono riuscite a mettersi in salvo nella zona del circolo della frazione prima dell’arrivo dei soccorsi.