CAPSTONE ha raggiunto l’orbita finale attorno alla Luna, la missione entra nel vivo

Lo scopo della missione CAPSTONE è verificare la stabilità dell'orbita in cui verrà posizionato il Lunar Gateway

MeteoWeb

Il minuscolo veicolo spaziale CAPSTONE della NASA si è posizionato nella sua orbita lunare finale, passando alla fase operativa della sua missione pionieristica.

CAPSTONE, che ha all’incirca le dimensioni di un forno a microonde, ha raggiunto il satellite il 13 novembre, diventando il primo CubeSat in assoluto a farlo. La sonda eseguito due burn per affinare la sua orbita e ora ha intrapreso la sua missione di 6 mesi: lo hanno confermato i funzionari della NASA.

La missione è incentrata sulla convalida della presunta stabilità di un’orbita ad alone quasi rettilineo (NHRO), un percorso altamente ellittico che verrà utilizzato anche da Gateway, la piccola stazione spaziale che la NASA intende costruire come parte del suo programma Artemis.

Missioni come CAPSTONE ci consentono di ridurre il rischio per i futuri veicoli spaziali, dandoci la possibilità di testare la nostra comprensione e dimostrare le tecnologie che intendiamo utilizzare in futuro,” ha affermato Jim Reuter, amministratore associato dello Space Technology Mission Directorate della NASA.

CAPSTONE testerà anche due nuove tecnologie che potrebbero aiutare le future sonde lunari a determinare la loro posizione nello Spazio in modo più indipendente. Uno è un orologio atomico e l’altro è un software di navigazione sviluppato da Advanced Space, la società con sede in Colorado proprietaria di CAPSTONE, che gestisce per la NASA.

Il viaggio tortuoso di CAPSTONE

CAPSTONE (abbreviazione di “Cislunar Autonomous Positioning System Technology Operations and Navigation Experiment”) è stato lanciato su un booster Rocket Lab Electron il 28 giugno. Il liftoff è stato l’inizio di un viaggio tortuoso ed estremamente efficiente in termini di consumo di carburante, che però non è andato perfettamente liscio.

Ad esempio, sono stati persi i contatti il 4 luglio, poco dopo che il CubeSat si è separato dal bus spaziale Photon di Rocket Lab. La sonda è poi entrata in safe mode durante il burn dell’8 settembre.

Il team della missione ha risolto entrambi i problemi, portando CAPSTONE a destinazione e preparandolo per futuro.