Egitto, scoperto tunnel segreto: è la tomba di Cleopatra e Marco Antonio?

Straordinaria scoperta di un team guidato dall'archeologa Kathleen Martinez: ritrovato un tunnel segreto che potrebbe portare alla tomba di Cleopatra e Marco Antonio

MeteoWeb

Cleopatra è una delle figure più carismatiche ed enigmatiche dell’Antico Egitto. Ora, una missione archeologica internazionale ha scoperto un tunnel scavato nella roccia sotto l’antico tempio egiziano di Taposiris Magna. Il tunnel potrebbe condurre alla tomba perduta di Cleopatra, ultima sovrana dell’Egitto tolemaico dal 51 al 30 a.C..

La galleria è lunga 1.300 metri e si trova a 13 metri di profondità, come si legge su Ancient Origins. Ad annunciarne il ritrovamento è stato il Ministero del Turismo e delle Antichità egiziano. Le autorità hanno descritto il tunnel come “un prodigio della tecnica ingegneristica antica“. E’ simile, infatti, al tunnel di Eupalinos sull’isola greca di Samos. A scoprirlo è stato il team dell’archeologa Kathleen Martinez dell’Università di Santo Domingo. L’esperta è da tempo impegnata nelle ricerche su Cleopatra e in particolare sull’individuazione della sua tomba.

egitto tomba di cleopatra

Il mistero della tomba di Cleopatra

Cleopatra morì suicida dopo che il marito, il generale romano Marco Antonio, si era suicidato. Martinez si recò per la prima volta in Egitto alla ricerca della tomba di Cleopatra circa 20 anni fa. L’esperta era convinta che Taposiris Magna, situata alla periferia di Alessandria d’Egitto e dedicata a Osiride, dio dei morti, fosse il luogo giusto.

L’archeologo convinse il noto collega Zahi Hawass, allora ministro delle Antichità egiziano, a concederle due mesi di tempo per condurre gli scavi nel sito. I lavori sono in corso dal 2004. Il recente ritrovamento ha acceso nuove speranze ed è la prova più convincente trovata da Martinez. “Questo è il luogo perfetto per la tomba di Cleopatra“, ha dichiarato Martinez. “Se c’è l’1% di possibilità che l’ultima regina d’Egitto sia sepolta lì, è mio dovere cercarla. Se scopriamo la tomba sarà la scoperta più importante del XXI secolo. Se non scopriamo la tomba, avremo comunque fatto grandi scoperte qui, all’interno del tempio e fuori dal tempio“.

egitto tomba di cleopatra

Gli scavi

I ricercatori hanno fatto molte scoperte notevoli durante gli scavi. Ad esempio, nel 2010, è tornata alla luce un’enorme statua di granito senza testa di un re tolemaico. Secondo Zahi Hawass apparteneva a Tolomeo IV ed era dedicato al dio Osiride. Nel corso degli scavi è stata trovata anche una bella statua con la testa di Cleopatra, insieme a 22 monete con la sua effigie.

Dietro il tempio è stata scoperta una necropoli, contenente molte mummie in stile greco-romano che furono sepolte con il viso rivolto verso il tempio. Ciò significa che è probabile che il tempio contenesse la sepoltura di una significativa personalità reale, come Cleopatra.

Taposiris Magna, La Grande Tomba di Osiride

Taposiris Magna, nome che significa “grande tomba di Osiride”, è un’antica città fondata dal faraone Tolomeo II tra il 280 e il 270 a.C. Dopo che Alessandro Magno conquistò l’Egitto nel 332 a.C. e fondò Alessandria, la città di Taposiris Magna divenne un centro per la festa religiosa di Khoiak. La festa di Khoiak ruota attorno alla leggenda del dio Osiride, che fu assassinato da suo fratello Seth, e rianimato da sua sorella-moglie Iside, che concepì il loro figlio Horus. Il tempio di Taposiris Magna era dedicato a Osiride, adorato dai capi greci in Egitto che onoravano le antiche tradizioni.