Tsunami in arrivo e sirene di allarme: sabato a Marzamemi l’esercitazione SiMaTEx

Verranno testate le "sirene" di allarme, i "display" a messaggio variabile per la popolazione ed il piano comunale di protezione civile per rischio tsunami

  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
  • esercitazione tsunami sicilia
/
MeteoWeb

PACHINO – SiMaTEx – Sicilia Malta Tsunami Exercise – è questo il nome dell’esercitazione di protezione civile che si svolgerà sabato 26 novembre nel territorio di Marzamemi, in provincia di Siracusa, nserita nel “Programma di cooperazione territoriale europea – Interreg V-A Italia-Malta 2014-2020 – Progetto SIMIT THARSY”.

L’evento fa riferimento alle procedure ed ai comportamenti da adottare in caso di evento di tsunami. Marzamemi è la località marina prescelta per le attività esercitative, mentre il Centro Operativo Comunale da cui si coordineranno le attività è allestito nel Comune di Pachino.

Va sottolineato che si tratta di un’esercitazione, quindi non c’è nulla di cui allarmarsi. È prevista la presenza nel territorio pachinese sia delle colonne mobili di volontari siciliane, sia della colonna mobile dei soccorsi proveniente da Malta.

Il programma dell’esercitazione prevede, a supporto del personale del Comune che opererà all’interno del COC di Pachino, la presenza di funzionari del DRPC Sicilia. Verranno testate le “sirene” di allarme, i “display” a messaggio variabile per la popolazione ed il piano comunale di protezione civile per rischio tsunami.

Il coordinamento dell’”exe” (acronimo internazionale di esercitazione), è affidato al Dirigente Responsabile del Servizio per la provincia di Siracusa del DRPC Sicilia, con il supporto di personale specializzato in gestione delle emergenze del Dipartimento. Durante l’exe verranno altresì impiegate attrezzature e mezzi specialistici per il soccorso alle persone coinvolte nell’evento e si simuleranno scenari operativi sia in mare che sulla terraferma con impiego di unità cinofile, squadre SAF e SAR.

Opereranno sugli scenari squadre di Vigili del Fuoco del CNVVF, squadre USAR Maltesi, Volontari siciliani in modalità di interoperabilità e personale delle FF.OO. e FF.AA. che hanno aderito all’esercitazione.