Stromboli: prosegue l’eruzione, scuole chiuse anche domani

Sull'isola eoliana resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado

MeteoWeb

Prosegue l’eruzione di Stromboli, in corso da domenica scorsa: il flusso lavico raggiunge il mare attraverso la Sciara del Fuoco. L’attività in corso, genera, inoltre, una considerevole ricaduta di cenere sui centri abitati di Stromboli e Ginostra che, anche oggi, si sono risvegliati sotto una coltre nera.

A causa del perdurare di tale situazione anche domani sull’isola resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado: per gli studenti della scuola secondaria di primo grado il dirigente scolastico ha disposto la Dad.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio Etneo, comunica che la colata lavica continua ad essere alimentata. Nel corso delle ultime ventiquattro ore si sono osservate delle fluttuazioni, con fasi durante le quali l’alimentazione alla bocca è apparsa più scarsa ed altre durante le quali è aumentata e si sono osservate delle modeste esplosioni alla bocca eruttiva. Le esplosioni ai crateri sommitali sono rare. Dal punto di vista sismico, nel corso delle ultime 24 ore l’ampiezza media del tremore vulcanico non ha mostrato variazioni, mantenendosi sempre, fino a tuttora, nell’intervallo dei valori medi. Dall’ultimo comunicato emesso, i segnali delle reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo (GNSS e tilt), non hanno mostrato variazioni significative.