Archeologia: scoperte 60 mummie a Luxor, erano dignitari di alto rango “rinnegati”

Le mummie trovate "erano alti funzionari del clero di Amon di Tebe"

MeteoWeb

Un team di archeologi spagnoli ha scoperto 60 mummie sepolte in due tombe nell’antica città di Luxor, in Egitto. Le camere appena scoperte sono collegate alla tomba di Amenhotep-Huy, che consiste in una cappella con 30 colonne: è stato un visir (alto funzionario) nella XVIII dinastia, durante il regno del faraone Amenhotep III, sul trono dal 1390 a.C. al 1352 a.C.

È un sito molto ricco e stiamo scoprendo molte cose,” ha dichiarato all’agenzia di stampa spagnola Efe Francisco J. Martin, presidente del Vizier Amenhotep Huy Project. “Hanno iniziato a costruire altre tombe di diverse dinastie all’interno della tomba del visir poiché il luogo era sacro“.

Amenhotep-Huy si oppose agli sforzi di Akhenaton, figlio ed erede di Amenhotep III, di abbandonare il politeismo di lunga data dell’Egitto in favore dell’adorazione di una sola divinità, Aton. Originariamente un aspetto del tradizionale dio del sole Ra, Aton, che rappresenta il disco del Sole, divenne il fulcro di un controverso nuovo sistema religioso noto come Atenismo, e in seguito “l’eresia di Amarna”.

In qualità di leader dell’opposizione a questa controversa nuova religione, Amenhotep-Huy ha continuato ad avere un’influenza significativa dopo la sua morte ed è stato considerato un martire. Le 60 mummie appartengono, dunque, ad altrettanti dignitari “rinnegati” perché seguaci dell’alto funzionario che aveva contestato il passaggio al monoteismo nell’antico Egitto.

Le mummie trovate nelle camere adiacenti alla sua ultima dimora “erano alti funzionari del clero di Amon di Tebe” che credevano che la sua tomba fosse un luogo di prestigio, ha detto Teresa Bedman, co-direttrice del progetto. Ciò ha portato alla creazione di “una necropoli all’interno della tomba del visir“.

Negli ultimi 14 anni, il Visir Amenhotep Huy Project ha scoperto circa 200 mummie complete. I manufatti dello scavo sono attualmente in mostra al Museo di Luxor.

Gli scavi dovrebbero riprendere a settembre, con il team che continua i suoi sforzi per ricostruire le colonne della tomba. Finora, 14 sono state ricostruite fino ad oggi.