Infrastrutture strategiche e politiche ambiziose: le regioni italiane protagoniste al CES di Las Vegas

Acceleratori, hub industriali riconvertiti, importanti politiche per gli investimenti: le delegazioni regionali protagoniste della missione italiana al CES

MeteoWeb

Territori che puntano sull’innovazione come volano di una crescita orientata anche e soprattutto ai mercati internazionali. La terza giornata di eventi all’interno dell’Italian Pavilion gestito da ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, al CES di Las Vegas, ha visto protagoniste le delegazioni regionali delle Marche e della Sardegna, che costituiscono una parte considerevole del padiglione, rispettivamente con 9 e 10 startup.

La giornata si è aperta con l’Innovation Talk di un altro importante partner della missione, l’ente nazionale di ricerca Area Science Park, con il suo CEO dell’Innovation Factory, Fabrizio Rovatti. Tra i temi principali del panel in primis la sostenibilità, ormai conditio sine qua non di ogni forma di innovazione, sia nel design che nell’impatto ambientale vero e proprio; poi il cloud, che può ancora essere un motore di cambiamento e nuova tecnologia; e naturalmente l’intelligenza artificiale e i dati di cui si nutre, di gran lunga il bene più prezioso in questa nuova era digitale.

Le delegazioni regionali di Sardegna e Marche sono state protagoniste prima con i panel dedicati agli ecosistemi innovativi dei due territori più strutturalmente rappresentati all’interno del padiglione, e poi con i pitch delle startup presenti a Las Vegas.

Dagli incubatori The Hive di Ancona e PB Cube di Pesaro, fino all’acceleratore per le imprese della silver economy di Ancona, AC75 Startup Accelerator, passando per il fondo di venture capital sostenuto da Fondazione Marche, e-Capital, le Marche presentano un ecosistema dell’innovazione reattivo e dinamico, composto da oltre 400 realtà che operano nei settori più disparati. In questo contesto, la Regione si muove da tempo con significativi investimenti e numerose iniziative per valorizzare le startup e le pmi innovative del territorio, Dal 2023 la Regione lancerà nuovi strumenti afferenti al POR FESR 2021-27: incentivi finanziari e altri interventi per la diffusione della cultura imprenditoriale per i quali è stata prevista una dotazione di oltre 310 milioni di euro.

La Regione Sardegna, con l’agenzia Sardegna Ricerche, investe su progetti e imprese per contribuire allo sviluppo dell’Isola in diversi settori. Un ecosistema che conta centinaia di startup e imprese supportate nell’internazionalizzazione. La Regione è candidata a ospitare il progetto dell’Einstein Telescope a Lula, e ha portato avanti un’importante azione di riconversione dei pozzi minerari, con la realizzazione di un impianto di distillazione del gas Argon.

La missione italiana al CES

Per l’Italia il CES 2023 oltre a segnare il debutto tra i player mondiali dell’innovazione di Innovit, l’Italian Culture and Innovation Hub inaugurato lo scorso ottobre a San Francisco, rappresenta anche una straordinaria opportunità per far conoscere alcune tra le realtà più significative del Paese in tema di innovazione tecnologica. Il programma di eventi del padiglione si è concluso con un panel dedicato proprio a Innovit, con la partecipazione di Leandro Agrò, coordinatore dei programmi di innovazione del Centro di San Francisco, Sebastiano Peluso, direttore dell’Innovation Desk di ICE sempre in Innovit, e la Trade Commissioner dell’ufficio ICE di Los Angeles Alessandra Rainaldi. Tra i principali temi toccati, l’apertura della call per i programmi di accelerazione per startup e pmi italiane (raggiungibile al link www.call4innovitsf.com), che prevede una residency di due settimane in Silicon Valley.