Alluvione Ischia: arriva l’ordinanza per il dragaggio del porto di Casamicciola

Il porto di Casamicciola potrebbe riaprire alle linee commerciali dei traghetti per l'inizio dell'estate
MeteoWeb

A seguito dell’emanazione di un’ordinanza per il dragaggio da parte del commissariato all’emergenza frana, il porto di Casamicciola potrebbe riaprire alle linee commerciali dei traghetti per l’inizio dell’estate. Il provvedimento definisce ed organizza gli interventi per eliminare il problema dell’insabbiamento causato dall’alluvione.

Il nuovo provvedimento del commissario Legnini dedicato ai lavori di escavo dell’approdo casamicciolese, il secondo dell’isola in termini di arrivi e partenze, è stato ufficializzato stamattina ed introduce una serie di procedure in deroga con le quali si mira, in 3/4 mesi, a riportare il fondale del porto a livelli adeguati per permettere anche alle navi passeggeri di operarvi in sicurezza. Il dragaggio, che avrà un costo stimato di 2,5 milioni di euro, sarà realizzato attraverso un cronoprogramma degli interventi serrato ed avrà come soggetto attuatore il comune di Lacco Ameno.

Il blocco del traffico commerciale del porto casamicciolese a seguito dell’alluvione provoca diversi disagi, soprattutto ai pendolari ospedalieri e scolastici.

Condividi