La Pfizer guarda oltre il Covid-19 con le terapie antitumorali

La Pfizer ha concluso un accordo da 43 miliardi di dollari con la Seagen Inc. Da aggiungere alle terapie mirate innovative al suo portafoglio di trattamenti antitumorali
MeteoWeb

La Pfizer ha concluso un accordo da 43 miliardi di dollari per Seagen Inc (SGEN.O) per aggiungere terapie mirate innovative al suo portafoglio di trattamenti antitumorali. Nel frattempo si prepara ad affrontare il forte calo delle vendite del prodotto COVID-19 e la forte concorrenza per alcuni dei prodotti più venduti. L’accordo di lunedì aggiungerà quattro terapie antitumorali approvate con vendite combinate di quasi 2 miliardi di dollari nel 2022.

Seagen, con sede a Washington, è un pioniere dei coniugati anticorpo-farmaco, che funzionano come “missili guidati” progettati per un effetto distruttivo mirato, risparmiando le cellule sane.
L’accordo aiuta Pfizer a entrare in un’area “più protetta dalle autorità di regolamentazione, dalle prospettive di brevetto e dalle dinamiche di mercato”, ha dichiarato l’amministratore delegato Albert Bourla in una conference call.

L’accordo tra Pfizer e Seagen

Secondo Bourla, Seagen beneficerà dei tetti di spesa sanitaria per gli americani più anziani previsti dall’Inflation Reduction Act (IRA) del Presidente Joe Biden, il che significa che un maggior numero di pazienti potrebbe avere accesso ai costosi trattamenti dell’azienda.
L’attenzione ai farmaci biotecnologici complessi garantisce inoltre un’esclusività di mercato più lunga rispetto alle pillole prima di essere soggette ai limiti di prezzo imposti dal governo nell’ambito dell’IRA.
Pfizer pagherà 229 dollari in contanti per ogni azione Seagen, un premio del 32,7% rispetto al prezzo di chiusura di venerdì. Le azioni di Seagen sono salite a 200 dollari nelle prime contrattazioni.

L’ultimo accordo giunge mentre Pfizer cerca di mitigare il previsto impatto di 17 miliardi di dollari sui ricavi entro il 2030, dovuto alla scadenza dei brevetti dei farmaci più importanti e al calo della domanda dei suoi prodotti COVID. L’azienda farmaceutica si aspetta più di 10 miliardi di dollari di vendite dai prodotti Seagen nel 2030 e altri 15 miliardi di dollari dalle altre recenti acquisizioni.

Farmaci oncologici

Il portafoglio di terapie oncologiche di Pfizer comprende 24 farmaci approvati, mentre quello di Seagen include Adcetris per il linfoma, Padcev per il cancro alla vescica, Tivdak per il cancro alla cervice e il trattamento del cancro al seno Tukysa.

Le aziende prevedono di completare l’accordo alla fine del 2023 o all’inizio del 2024. Pfizer ha dichiarato che le autorità antitrust potrebbero esaminare attentamente l’accordo a causa delle sue dimensioni, ma alla fine lo approveranno.

Condividi