Napoli, voragine a Secondigliano: gli evacuati sono rientrati nelle loro case

Il crollo di un collettore fognario in profondità ha provocato una voragine di oltre 10 metri
MeteoWeb

Ieri sera gli abitanti degli edifici evacuati domenica scorsa in via del Cassano a Secondigliano, quartiere dell’area nord di Napoli, sono rientrati nelle proprie case. Sei giorni fa si è verificato il cedimento di un collettore fognario in profondità che aveva provocato una voragine di oltre 10 metri, con il conseguente allontanamento in via precauzionale dei residenti.

Un forte ringraziamento” è stato espresso dall’assessore alle Infrastrutture del Comune di Napoli Edoardo Cosenza “per il grande lavoro di squadra di Abc e dei servizi comunali Sicurezza abitativa, Ciclo integrato delle acque e Protezione civile che hanno lavorato sempre in sinergia con la VII Municipalità. Adesso proseguono i lavori per il completo ripristino da parte di Abc del collettore profondo, con tecniche avanzate di ingegneria, molto probabilmente senza lavorazioni in superficie. Un ringraziamento anche a tutte le forze dell’ordine impegnate in questi giorni“.

Condividi