Oggi, 6 aprile: a ricordo di Ilaria, di Paolo e delle tante altre vittime del terremoto dell’Abruzzo del 2009

Tra tali numerose vittime, ci furono tanti giovani, e, fra questi, la laureanda Ilaria Rambaldi
  • Figura 1 – La Prefettura de L’Aquila, semidistrutta dal terremoto del 2009
  • TERREMOTO ABRUZZO 2009 -Emergenza_Terremoto_Abruzzo_2009_-_12
    Figura 2 – Altre distruzioni causate a L’Aquila dal terremoto del 2009
  • TERREMOTO ABRUZZO 2009 -Emergenza_Terremoto_Abruzzo_2009_-_12
    Figura 3 - Il crollo del palazzo di Via Campo di Fossa, a L’Aquila, durante il terremoto del 2009, che causò la morte di Ilaria e Paolo
  • Figura 4 – Ilaria Rambaldi prima del terremoto del 2009
  • Figura 5 – Ilaria Rambaldi, assieme al fidanzato Paolo Verzilli, prima del terremoto del 2009
/
MeteoWeb

di Alessandro Martelli (esperto di sistemi antisismici, già direttore ENEA) – Anche stamattina non posso dimenticare che, quattordici anni fa, alle 3:32 della notte appena passata, il 6 aprile 2009 si verificò la disastrosa scossa principale del terremoto dell’Abruzzo, di magnitudo momento stimata Mw = 6,3, che, a L’Aquila e nell’Aquilano, oltre a causare 10 miliardi di euro di danni, provocò 309 vittime (Figg. 1÷3) [1÷7]. Così come non posso dimenticare che, tra tali numerose vittime, ci furono tanti giovani, e, fra questi, la laureanda Ilaria Rambaldi, figlia della mia cara amica Avv. Maria Grazia Piccinini di Lanciano (Chieti), ed il suo fidanzato Paolo Verzilli (Figg. 4 e 5), uccisi dal causa del crollo del palazzo di Via Campo di Fossa, a L’Aquila, ove stavano dormendo (Fig. 2).

Come già scrissi su MeteoWeb l’anno scorso [2], sugli avvenimenti che precedettero la scossa principale del 6 aprile 2009, che portò alla morte di Ilaria e di Paolo, nel 2018 scrissi alcuni amari versi, pubblicati sia immediatamente che nel 2021 [8,9], che riporto nuovamente sotto.

A Ilaria

Era il duemilanove
e uno sciame già ci stava
che in Abruzzo imperversava
impaurendo in ogni dove.

Pria del sisma qualche giorno
che d’aprile il sei colpì,
un gruppetto si riunì
ad un tavol tutto attorno.

Che da “esperti” era formato
della nota commissione
che l’esame ha per missione
d’ogni rischio rilevato.

Alla fin della riunione
il gran capo dichiarò
che tranquilli star si può
e ciò fe’ in televisione.

Disse poi che una bottiglia
di buon vino er’ consigliata
(forse assieme a una mangiata)
da scolarsi lì in famiglia.

Niun degli altri dichiarò
che quel dire er’ scriteriato,
che altrimenti era stimato,
che predire non si può.

Ma che esperti sono quelli,
se poi zitti se ne stanno
e null’altra cosa fanno
che incassare i lor balzelli!

Ieri, l’amica Maria Grazia, la mamma di Ilaria, scrisse nel sito dell’Associazione da lei fondata, in memoria della figlia (“Ilaria Rambaldi Onlus”) le seguenti amare parole (che riportai nei miei profili Facebook e Linkedin, oltre che in altri siti Facebook):

«L’ultima nostra telefonata… Oggi alle 9,30/10 di quel 5 aprile che era una Domenica delle Palme. Io avevo paura, tu mi rassicuravi. Tu eri tranquilla.. Purtroppo…».

Riferimenti bibliografici

[1] Beatrice Raso: «Il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009, Ing. Martelli: “Il 6° sisma più distruttivo del secolo scorso in Italia, 309 vittime e almeno 10.000 edifici danneggiati” – Terremoto all’Aquila del 2009: “La scossa principale del 6 aprile fu preceduta da una serie di eventi sismici, iniziati il 14 dicembre 2008″», http://www.meteoweb.eu/2021/03/terremoto-aquila-2009-ing-martelli-6-sisma-piu-distruttivo-secolo-scorso-italia-vittime-edifici-danneggiati/1608818/», 31 marzo 2021.

[2] Alessandro Martelli, a cura di Redazione Meteoweb: «Non dimentichiamo il terremoto dell’Abruzzo del 6 aprile 2009, in ricordo di Ilaria Rambaldi – La scossa del 6 aprile 2009 si verificò durante la notte, preceduta da un lungo sciame sismico», Meteoweb, https://www.meteoweb.eu/2022/04/non-dimentichiamo-il-terremoto-dellabruzzo-del-6-aprile-2009/1782553/, 6 aprile 2022.

[3] Alessandro Martelli: «6 aprile 2009, terremoto de L’Aquila: il sesto sisma più distruttivo del secolo scorso in Italia», Italia Libera, https://italialibera.online/ambiente-territorio/6-aprile-2009-terremoto-de-laquila-il-sesto-sisma-piu-distruttivo-del-secolo-scorso-in-italia/, 6 aprile 2022.

[4] Alessandro Martelli: «Rischio sismico e prevenzione grazie alle moderne tecnologie», Seminario «Recupero sismico di edifici prefabbricati attraverso l’utilizzo di sistemi di dissipazione e disaccoppiamento», Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ravenna, 4 aprile 2023.

[5] Alessandro Martelli: «Che si inizino finalmente ad attuare serie politiche di prevenzione», change.org, http://chng.it/gf7T6ZVF, 29 novembre 2020.

[6] Alessandro Martelli: «La terra che trema ha un suo calendario. Ecco perché prepararsi a un sisma violento»,  Italia Libera, https://italialibera.online/ambiente-territorio/la-terra-che-trema-ha-un-suo-calendario-ecco-perche-prepararsi-a-un-sisma-violento/?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=gli-ultimi-articoli-di-italia-libera-online, 7 dicembre 2022.

[7] Alessandro Martelli: «Quella notte del 6 aprile che devastò L’Aquila. Le vite che potevano essere salvate», Italia Libera, https://italialibera.online/ambiente-territorio/scienza-e-societa/quella-notte-del-6-aprile-che-devasto-laquila-le-vite-che-potevano-essere-salvate/?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=gli-ultimi-articoli-di-italia-libera-online, 6 aprile 2023.

[8] Alessandro Martelli: «A Ilaria», Ilaria Rambaldi Onlus, http://www.ilariarambaldionlus.it/2018/05/ing-alessandro-martelli-poesia-dedicata-ad-ilaria/), 2018.

[9] Alessandro Martelli: «A Ilaria», in «Soffio», Aletti Editore, Villanova di Guidonia (Roma), 2021, pp. 131-132.

Condividi