Sequestrati inquinanti a Gioia Tauro, sarebbero potuti finire in mare

Sequestrato ingente quantitativo di rifiuti liquidi contaminati da idrocarburi in provincia di Reggio Calabria
MeteoWeb

I Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, in collaborazione con il personale specializzato della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, nell’ambito di un’attività coordinata dalla Procura di Palmi, hanno proceduto nei giorni scorsi al sequestro di un ingente quantitativo di rifiuti liquidi contaminati da idrocarburi. L’attività, attualmente in fase di indagini preliminari, ha portato al sequestro di circa 87.000 litri di liquidi contaminati da miscele di idrocarburi, già intercettati e cautelati nell’impianto del locale depuratore.

Le operazioni finora condotte dal Gruppo Guardia di Finanza di Gioia Tauro e dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gioia Tauro, anche grazie al contributo e alle precauzioni adottate dal gestore del depuratore, hanno consentito di sequestrare le pericolose miscele inquinanti, evitandone così lo sversamento in mare e il potenziale danneggiamento dell’intero ecosistema marino.

Condividi