Neonata di 42 giorni rischia di morire: trasferita in culla termica da Alghero a Torino con Falcon 900 dell’Aeronautica Militare

Ennesimo volo salva-vita dell'aeronautica militare: le immagini e i dettagli
  • volo aeronautica militare
  • volo aeronautica militare
  • volo aeronautica militare
  • volo aeronautica militare
  • volo aeronautica militare
/
MeteoWeb

E’ atterrato da pochi minuti sull’aeroporto di Torino-Caselle un velivolo Falcon 900 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare. L’aereo ha effettuato, sulla tratta Alghero-Torino, il trasporto sanitario d’urgenza di una neonata di soli 42 giorni in imminente pericolo di vita.

La bimba, precedentemente ricoverata presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, necessitava di specifiche cure salva-vita ed è per questo che la Prefettura di Sassari ha richiesto l’immediato e tempestivo intervento dell’Aeronautica per consentire il ricovero della piccola presso l’Ospedale Maria Vittoria di Torino, dovrà potrà ricevere cure mediche specifiche.

La missione di volo è stata effettuata da un equipaggio dell’Aeronautica Militare in pronto intervento presso l’aeroporto militare di Ciampino. E’ da qui che il Falcon 900 è decollato intorno alle 13:15 alla volta dell’aeroporto di Alghero, dove è atterrato intorno alle 14:00 e ha potuto così imbarcare, all’interno di una culla termica, la piccola paziente, accompagnata dalla sua mamma, da una dottoressa e da un’infermiera.

Ripartito da Alghero intorno alle 14:45, l’aereo è atterrato a Torino intorno alle 15:30 dove un’ambulanza, in attesa della piccola, l’ha subito trasportata presso l’Ospedale di destinazione. Il Falcon 900 ha successivamente fatto rientro a Ciampino, riprendendo la prontezza operativa a favore della collettività.

Il trasporto d’urgenza di oggi è stato richiesto dalla Prefettura di Sassari ed è stato attivato su indicazione della Sala Situazioni di Vertice del Comando Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare che ha, tra i propri compiti, anche quello di gestire questo tipo di emergenze.

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche complesse per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, spesso bambini, proprio come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei dell’Aeronautica Militare, in particolare del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare, della 46ª Brigata Aerea di Pisa e dagli elicotteri del 15° Stormo di Cervia, questi ultimi recentemente impegnati nel supporto costante alla popolazione dell’Emilia-Romagna, duramente colpita dalla forte alluvione.

Condividi