Gas, l’AIE avverte: rischio tensioni sul mercato europeo a fine inverno

"Rischi e incertezze pesano sulle prospettive per l’inverno 2023-24"
MeteoWeb

L’Agenzia internazionale dell’energia (AIE) ha messo in guardia sul rischio di possibili tensioni in Europa sul mercato del gas, in particolare in caso di un inverno freddo e di nuove restrizioni alla consegna del gas russo nei gasdotti. E’ quanto emerge dal rapporto sulle prospettive del mercato del gas per il 2026 pubblicato oggi. “Nonostante il graduale riequilibrio dei mercati del gas, rischi e incertezze pesano sulle prospettive per l’inverno 2023-24,” ha sottolineato l’Agenzia. “Un inverno freddo combinato con una ridotta disponibilità di gas liquefatto trasportato via nave e un ulteriore calo delle consegne di gas russo attraverso i gasdotti potrebbero riaccendere le tensioni sui mercati, in particolare verso la fine dell’inverno 2023-24“. “Il rischio di volatilità dei prezzi, soprattutto in caso di un inverno freddo, è quindi preoccupante,” viene evidenziato.

Gli impianti di stoccaggio del gas dell’Unione europea potrebbero essere pieni quasi al 96% all’inizio della stagione di riscaldamento, ma l’Agenzia è cauta sulla sicurezza dell’approvvigionamento, al centro dei forti timori di una carenza nel 2022 dopo l’invasione dell’Ucraina.

Condividi