Trovato morto l’escursionista disperso in Val Chisone

È stato ritrovato il corpo del 29enne torinese che era disperso da sabato 14 ottobre sul Monte Orsiera, in Val Chisone
MeteoWeb

È stato ritrovato il corpo dell’escursionista che risultava disperso da sabato 14 ottobre, in Val Chisone (Torino). I tecnici del Soccorso Alpino hanno individuato il cadavere alla base della parete est della punta sud del Monte Orsiera, da cui l’uomo è presumibilmente precipitato. La vittima si chiamava Giuseppe Salvi, torinese di 29 anni, di cui i familiari avevano denunciato il mancato rientro a casa. Dopo che le ricerche nella giornata di ieri avevano dato esito negativo, il miglioramento delle condizioni meteorologiche di questa mattina hanno consentito un primo sorvolo nuovamente infruttuoso con l’elicottero dei Vigili del Fuoco. In seguito, un miglioramento della visibilità ha consentito un nuovo sorvolo durante il quale è stato avvistato il corpo dell’uomo.

L’auto del giovane era stata ritrovata domenica 15 ottobre nella zona di Pra Catinat. Le ricerche avevano battuto i sentieri raggiungendo le cime del Monte Cristalliera e Monte Orsiera.

La salma è stata recuperata dai Vigili del Fuoco con l’elicottero Drago del comando provinciale. Hanno collaborato alle operazioni il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i Carabinieri.

Condividi