L’effetto “strabico” del cambiamento climatico: il fiume Alcantara è secco

In Sicilia Alcantara all’asciutto in molti punti. L’allarme lanciato dall’Associazione Italiana di Ingegneria Naturalistica
MeteoWeb

In Sicilia, la situazione del fiume Alcantara è critica. Il vice presidente nazionale dell’Associazione Italiana Ingegneria Naturalistica (A.I.P.I.N.), Gianluigi Pirrera, ha lanciato l’allarme: “Oggi, 7 Dicembre, in più punti il fiume Alcantara, in Sicilia, è secco, inesistente, non c’è. Mentre al Nord i fiumi esondano e arriva la prima neve al Nord, al Sud i fiumi, anche importanti come l’Alcantara risentono della mancanza di pioggia. É l’effetto strabico del Climate Change”.

“Difendere il Capitale Naturale è più difficile qui per noi dell’Associazione Italiana Ingegneria Naturalistica,” ha proseguito Pirrera. “Ecco perché il restauro ecologico delle aree umide a Cottanera, luogo del fiume, ha dovuto prevedere la captazione in subalveo, a meno 2 metri di profondità dell’alveo totalmente asciutto, per consentire la sopravvivenza di piante e animali della Rete Ecologica Siciliana. Ora per il Parco Fluviale dell’ Alcantara, dopo l’impermeabilizzazione con bentonite, inizia la fase botanica con la collaborazione dell’ Università di Catania e il difficile studio idraulico. La captazione è la tubazione drenante a meno due metri di profondità del letto del fiume che è asciutto. In sostanza abbiamo prelevato acqua sotto il fiume per cercare di mantenere l’habitat”.

fiume Alcantara secco

Condividi