Workshop sul futuro della ricerca italiana in Antartide: verso una programmazione pluriennale del PNRA

Il workshop vuole tracciare una visione a più ampio orizzonte del futuro della Ricerca Italiana in Antartide
MeteoWeb

Martedì 5 e mercoledì 6 dicembre, scienziati, tecnici e decision maker si confronteranno a Roma in un workshop sulle sfide della ricerca italiana in Antartide e condivideranno idee e progetti per supportare la Commissione Scientifica Nazionale per l’Antartide (CSNA) nella programmazione pluriennale delle attività. L’evento, che si tiene nel Teatro di Villa Torlonia, vuole anche tracciare una visione a più ampio orizzonte del futuro della Ricerca Italiana in Antartide. A organizzare e coordinare la ricerca italiana in Antartide, dal 1985, è il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) che fa capo al Ministero dell’Università e Ricerca. Attualmente è in corso la 39a spedizione italiana in Antartide, che coinvolge le Stazioni Mario Zucchelli e Concordia, e la nave rompighiaccio Laura Bassi.

Il workshop, organizzato in collaborazione con il CNR, Enea e l’OGS servirà anche a porre le basi per la preparazione del Programma Nazionale di Ricerche triennale 2024- 2026. Ai lavori prenderanno parte, tra gli altri Maria Chiara Carrozza (CNR), Gilberto Dialuce (Enea), Nicola Casagli (OGS) e Silvano Onofri (CSNA).

Condividi