Primo lancio dell’anno per SpaceX: in orbita un altro carico di Starlink, tra cui 6 speciali | VIDEO

Sei satelliti Starlink appena lanciati da un razzo Falcon 9 sono in grado di comunicare direttamente con i cellulari
VIDEO
Un razzo Falcon 9 lancia un altro carico di satelliti Starlink
MeteoWeb

Nella notte tra martedì 2 e mercoledì 3 gennaio, alle ore 4:44 italiane, SpaceX, la compagna aerospaziale di Elon Musk, ha effettuato il primo lancio dell’anno. Un razzo Falcon 9 è decollato dalla Base Spaziale Vandenberg in California e ha portato in orbita un nuovo carico composto da 21 satelliti Starlink per la connettività globale. In questo nuovo carico di satelliti, 6 si distinguevano dagli altri: si tratta dei primi dotati di una nuova tecnologia, che li rende capaci di comunicare direttamente con i cellulari, garantendo la connessione anche in assenza di antenne.

SpaceX ha in programma di lanciare circa 840 di questi satelliti ‘speciali’ nei prossimi 6 mesi. La compagnia ha dichiarato che questa nuova tecnologia “consentirà agli operatori di rete mobile di tutto il mondo di fornire un accesso globale e senza interruzioni a sms, chiamate e navigazione su terra, laghi e acque costiere”. Come ha specificato Musk durante una presentazione avvenuta nel 2022, “anche se un’intera regione o un Paese perdesse la connettività a causa di uragani, inondazioni, incendi, tornado o terremoti, anche se tutte le antenne cellulari venissero messe fuori uso, il telefono continuerebbe comunque a funzionare“.

Attualmente, la costellazione Starlink conta più di 5.100 satelliti attivi ma, come dimostra il lancio appena avvenuto, è in continua espansione. Il lancio avvenuto la notte scorsa era originariamente previsto per metà dicembre 2023, ma la missione è stata rinviata per motivi rimasti sconosciuti.

Un 2023 da record per SpaceX

Nel 2023, SpaceX ha stabilito un nuovo record grazie alle 96 missioni effettuate, alle quali si aggiungono anche i due test del gigantesco razzo Starship. La maggior parte dei lanci sono stati dedicati proprio alla costellazione Starlink.

Condividi