Romeo (Meteomont): “prudenza e buon senso, in montagna non si può improvvisare”

Il tenente colonnello Vincenzo Romeo spiega la regola 3x3 per escursioni sicure in montagna
MeteoWeb

Prudenza e buon senso. Questo l’invito del tenente colonnello Vincenzo Romeo, capo del servizio Meteomont dei Carabinieri a coloro che si muovono in montagna con o senza la neve. “Serve rispetto delle regole – dice Romeo all’Adnkronos – rispetto significa studiare, approfondire, conoscere ciò che si deve affrontare e non essere superficiali o pensare di non dover tener conto di ciò che spiegano gli esperti, i conoscitori della montagna”.

“È imprudente muoversi da soli in montagna, soprattutto se innevata, è necessario essere ben preparati – spiega Romeo – L’elemento neve è imprevedibile e diventa ancora più necessaria la competenza e la conoscenza del territorio e delle proprie capacità. Bisogna affidarsi agli esperti, a chi conosce bene il territorio, non si può improvvisare perché il rischio è sempre dietro l’angolo”.

La regola 3×3

Una regola che noi insegniamo è quella del 3×3: valutare 3 fattori (meteo e neve, terreno e umano) in 3 momenti diversi (il giorno prima, la mattina stessa e durante l’itinerario) – precisa Romeo – Fattore umano: condizioni psicofisiche, attitudinali, equipaggiamento. Fattore meteo e neve: consultare i bollettini meteo e valanghe, osservare segnali di rischio. Fattore terreno: pianificare e valutare l’itinerario in funzione delle pendenze e dell’orografia. Se uno solo di questi fattori analizzati non ci convince, rinunciare. Ma per fare tali valutazioni in una uscita sono necessari conoscenza, competenza ed esperienza. Nella nostra app c’è un simulatore di tale regola 3×3. Non si può improvvisare, si deve essere preparati il più possibile per affrontare la montagna per diminuire il rischio di incidenti”.

Condividi