Spazio, con la missione Ax-3 torna a volare l’orsetto GiGi: ora è “astronauta a tempo pieno”

Axiom Space e Build-A-Bear continuano la partnership per inviare l’orsetto GiGi nello spazio in un'altra missione per ispirare i giovani all'istruzione STEAM
MeteoWeb

Axiom Space e Build-A-Bear Workshop hanno continuato la loro partnership e invieranno nello spazio un quinto membro dell’equipaggio “peloso”, insieme agli astronauti della missione Axiom 3 (Ax-3), in un lancio previsto non prima del 17 gennaio. L’orsetto, chiamato GiGi, verrà lanciato nello spazio come indicatore di gravità zero della missione Ax-3 indossando la tuta spaziale di prossima generazione di Axiom Space. La prima missione di GiGi è stata Ax-2 a maggio, segnando la prima volta che Build-A-Bear ha inviato un amico peloso nello spazio e, ancora una volta, entrambe le società coinvolgeranno i giovani attraverso l’educazione e la sensibilizzazione STEAM.

Il ritorno dell’orsetto GiGi nello spazio continua la tradizione di avere un indicatore di gravità zero all’interno del veicolo spaziale per fornire un indicatore visivo quando il veicolo spaziale ha raggiunto l’assenza di gravità. Come quinto membro dell’equipaggio dell’Ax-3, la missione di GiGi è quella di ispirare i bambini di tutto il mondo a conoscere lo spazio e a prendere in considerazione una carriera nel campo della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria, delle arti e della matematica (STEAM).

La nostra partnership con Build-A-Bear è fondamentale per contribuire a stimolare la curiosità nelle giovani menti verso l’esplorazione dello spazio”, ha affermato Sandra Nelson, Vice Presidente Marketing di Axiom Space. “Vogliamo che il nostro quinto membro dell’equipaggio, GiGi, ispiri i giovani nell’esplorazione dello spazio e li incoraggi ad accrescere le loro conoscenze sulle STEAM. È fondamentale creare una forza lavoro diversificata con competenze uniche, pronte a guidare le innovazioni e alimentare nuove idee per far avanzare la civiltà”.

Julia Fitzgerald, Chief Marketing Officer di Build-A-Bear, condivide il suo entusiasmo per la collaborazione con Axiom Space. “Amiamo promuovere la creatività e creare momenti speciali in Build-A-Bear, quindi siamo lieti di continuare la nostra partnership con Axiom Space e vedere il nostro amato GiGi tornare in orbita come parte della missione Ax-3. Non solo questo segna un momento speciale nella storia, ma speriamo anche che la storia di GiGi ispiri i bambini a considerare le attività STEAM, gli hobby e persino la carriera. I nostri orsi sono sempre lì per un abbraccio e un’amicizia ma ci piace soprattutto quando possono anche fornire l’ispirazione per perseguire un’avventura in cui ‘il cielo non è il limite’”.

La missione Ax-3

Ax-3 sarà la prima missione astronautica commerciale tutta europea ad essere lanciata verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), ridefinendo il percorso verso l’orbita terrestre bassa (LEO) e aiutando a tracciare una rotta verso la stazione Axiom, la prima stazione spaziale commerciale al mondo. I membri dell’equipaggio della missione Ax-3 sono il comandante ispano-americano Michael López-Alegría, il pilota Walter Villadei dell’Aeronautica Militare italiana e gli specialisti di missione Alper Gezeravcı della Turchia e Marcus Wandt della Svezia (Agenzia Spaziale Europea).

La storia dell’orsetto GiGi

GiGi è stato il primo Build-A-Bear a entrare nella storia degli orsi la scorsa primavera come quinto membro dell’equipaggio e indicatore di gravità a bordo della storica missione Ax-2. GiGi, ancora una volta, avrà l’opportunità speciale di fungere da indicatore di gravità per tornare nello spazio a bordo della prossima missione Ax-3.

Ecco il messaggio di GiGi: “la mia prima missione spaziale è stata il culmine di un sogno che dura da una vita. Ora sono un astronauta a tempo pieno e un aspirante pilota, e questa prossima avventura spaziale mi darà l’opportunità di imparare ancora di più e di completare il mio addestramento da pilota. Con un po’ di cuore e tanto duro lavoro e dedizione, voglio che tutti i bambini sappiano che i sogni sono sempre a portata di mano”.

Condividi