Domani maltempo al Centro-Sud con piogge e vento: i bollettini meteo della Protezione Civile

Anche la giornata di domani, sabato 20 aprile, sarà caratterizzata dal maltempo al Centro-Sud: i bollettini meteo della Protezione Civile
MeteoWeb

Il maltempo che oggi ha colpito il Sud con piogge, temporali e neve in montagna continuerà anche nella giornata di domani, sabato 20 aprile, interessando anche le regioni del Centro. Soffieranno anche forti venti, anche sulle Alpi. La conferma del maltempo arriva anche dai consueti bollettini meteo della Protezione Civile, che ha valutato di non diramare l’allerta nazionale. E’ prevista, tuttavia, allerta meteo gialla per rischio temporali in Abruzzo, Molise e parti di Lombardia, Lazio e Puglia. Allerta gialla per rischio idrogeologico in parti di Puglia e Lazio.

Di seguito, i dettagli dei bollettini meteo della Protezione Civile per il 20 e 21 aprile.

 

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 20 aprile 2024

bollettino meteo protezione civile 20 aprile

Precipitazioni:

– sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Romagna, Marche settentrionali, basso Lazio, Abruzzo, Molise, Campania orientale e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori del Centro peninsulare e di Emilia-Romagna e Campania e su settori pianeggianti e prealpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia, settori settentrionali e occidentali della Basilicata e sulla Puglia centrale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: sulle zone alpine di confine di Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale e Alto Adige, con apporti al suolo moderati; al di sopra dei 1200-1400 m sull’Appennino tosco-emiliano e romagnolo, in calo fino ai 1000 m su quest’ultimo a fine giornata, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 1300-1500 m, in calo fino ai 1100-1200 m, sull’Appennino centrale, con apporti al suolo da deboli a moderati, specie sull’Abruzzo, e possibili sconfinamenti fino a 1000 m in serata sul settore marchigiano e abruzzese; al di sopra dei 1300-1500 m dal pomeriggio, con sconfinamenti serali fino ai 1100-1200 m, sull’Appennino campano, con apporti al suolo deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in sensibile rialzo al Sud.

Venti: forti dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori e su Calabria e Puglia meridionale, con rinforzi di burrasca sulle coste settentrionali e sui rilievi della Sardegna; forti settentrionali sulla Liguria, in estensione dal tardo pomeriggio-sera a Toscana e Lazio centro-settentrionale e ai crinali dell’Appennino emiliano-romagnolo e umbro-marchigiano; forti di Foehn sui settori alpini, con raffiche nelle valli e localmente sulle pianure di Piemonte orientale e Lombardia occidentale.

Mari: molto mosso, inizialmente agitato al largo, lo Ionio, con tendenza ad attenuazione del moto ondoso a partire dal settore sottocosta; molto mossi i bacini occidentali, tendente ad agitato dalla serata il Mar di Sardegna.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 21 aprile 2024

bollettino meteo protezione civile 21 aprile

Precipitazioni:

– da isolate a sparse nelle prime ore della giornata, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e settori centro-settentrionali e tirrenici meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati deboli, fino a puntualmente moderati sulle coste abruzzesi e molisane e della Puglia garganica;

– sparse dal pomeriggio sera, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Alto Adige, settori alpini e occidentali del Veneto e sul Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati moderati su Piemonte meridionale, Liguria centro-occidentale, Lombardia sud-occidentale ed Emilia occidentale, deboli sulle restanti zone.

Nevicate: al di sopra dei 1000-1200 m nelle prime ore su Romagna, Marche, Abruzzo e Molise, in rapido esaurimento, con apporti al suolo deboli; dal pomeriggio al di sopra dei 1200-1300 m, in calo fino agli 800-1000 m in serata, su Piemonte sud-occidentale e sull’Appennino ligure e tosco-emiliano, con apporti al suolo moderati; dal pomeriggio al di sopra dei 1000-1200 m, in calo fino ai 700-900 m in serata, sul Piemonte centro-settentrionale e sui rilievi alpini e prealpini di Lombardia e Triveneto, con apporti al suolo moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: nessun fenomeno significativo.

Venti: localmente forti nord-occidentali su Puglia e settore costiero del Molise, in attenuazione.

Mari: inizialmente molto mossi i bacini centro-meridionali e l’alto Adriatico, con moto ondoso in generale e graduale attenuazione.

Per monitorare nel modo migliore possibile la situazione meteo in tempo reale, di seguito forniamo un elenco delle pagine con tutte le informazioni utili per seguire il nowcasting meteorologico minuto per minuto:

Di seguito i link per l’accesso diretto alle pagine con le previsioni meteo, particolarmente accurate nei dettagli, per le aree geografiche d’Italia (link sempre raggiungibili anche dal Menù in alto in tutte le pagine del sito):

Le previsioni Meteo Regione per Regione:

Condividi