La Cina pubblica il primo atlante geologico lunare al mondo | FOTO

L'atlante geologico lunare giunge in un momento cruciale, poiché la Cina si prepara per la missione imminente Chang'e-6,
  • foto luna terra satelliti cinesi
    Credit: CNSA/DSEL
  • Credit: Chinese Academy of Sciences
  • Credit: Chinese Academy of Sciences
  • Credit: Chinese Academy of Sciences
/
MeteoWeb

Nel corso di una cerimonia straordinaria tenutasi la scorsa domenica, la Cina ha presentato al mondo il primo atlante geologico lunare globale, segnando un importante traguardo nell’ambito dell’esplorazione spaziale. Questo atlante, sviluppato dall’Istituto di Geochimica dell’Accademia Cinese delle Scienze (CAS), rappresenta un’opera di straordinaria magnificenza, fornendo dati cartografici fondamentali per la futura ricerca ed esplorazione della Luna.

L’atlante geologico lunare globale

L’atlante, disponibile sia in cinese che in inglese, è stato definito come il primo atlante geologico lunare completo ad alta definizione al mondo, in scala 1:2,5 milioni. È composto da due parti principali: l’Atlante Geologico del Globo Lunare e i quadrangoli cartografici dell’Atlante Geologico della Luna. Secondo il dottor Ouyang Ziyuan, accademico del CAS e rinomato scienziato lunare, questo atlante è di vitale importanza per una serie di ragioni.

Innanzitutto, fornisce una mappa dettagliata dell’evoluzione geologica della Luna, permettendo agli scienziati di studiare in profondità la sua storia e la sua formazione. Inoltre, svolge un ruolo cruciale nella selezione dei siti per le future stazioni di ricerca lunare e nell’utilizzo delle risorse lunari. Ma forse ancora più significativo è il suo potenziale per aumentare la nostra comprensione non solo della Luna, ma anche della Terra e degli altri pianeti del sistema solare, come Marte.

L’esplorazione lunare cinese

Secondo il dottor Liu Jianzhong, ricercatore senior dell’Istituto di Geochimica del CAS, questo atlante è il risultato di anni di lavoro da parte di un team di scienziati e cartografi provenienti da importanti istituti di ricerca. La sua compilazione si basa sui dati scientifici ottenuti dal programma di esplorazione lunare cinese Chang’e e da altre missioni di ricerca, garantendo così un’accuratezza e una completezza senza precedenti.

Questo atlante non solo fornisce dati di base e riferimenti scientifici per la formulazione e l’attuazione degli obiettivi scientifici nel programma di esplorazione lunare cinese, ma colma anche i vuoti nella compilazione cinese di mappe geologiche lunari e planetarie. Ciò contribuisce in modo significativo allo studio dell’origine e dell’evoluzione della Luna e del sistema solare nel suo insieme.

Con oltre 12.000 crateri da impatto, 81 bacini da impatto e una vasta gamma di litologie e strutture, questo atlante rappresenta una risorsa senza precedenti per la ricerca scientifica e l’educazione. È stato integrato nella piattaforma digitale del cloud lunare costruita dai ricercatori cinesi e sarà cruciale per la pianificazione e l’implementazione dei futuri progetti di esplorazione lunare cinesi.

Il Polo Sud della Luna

L’atlante geologico lunare giunge in un momento cruciale, poiché la Cina si prepara per la missione imminente Chang’e-6, che prevede il campionamento del bacino Apollo all’interno del bacino del Polo Sud-Aitken, sul lato nascosto della Luna. L’atlante fornirà un fondamentale background geologico per migliorare lo scopo e l’efficienza della ricerca sui campioni raccolti.

Inoltre, questo atlante avrà un ruolo fondamentale nel supportare la ricerca scientifica lunare, l’educazione scientifica e la pianificazione del percorso per i futuri progetti di esplorazione lunare della Cina. Con il suo completamento, la Cina ha dimostrato di essere all’avanguardia nell’esplorazione spaziale e di mantenere un ruolo di primo piano nella ricerca scientifica globale.

Condividi