Un asteroide delle dimensioni della Grande Piramide di Giza sfiorerà la Terra oggi

Questa sera si verificherà anche un incidente ancora più ravvicinato
MeteoWeb

L’asteroide di 120 metri (394 piedi), scientificamente chiamato 2024 JZ, passerà davanti al pianeta alla velocità sbalorditiva di 56.000 mph (90.123), ovvero 65 volte più veloce di un proiettile. Ma non è ancora necessario dirigersi verso il bunker del giorno del giudizio poiché questo asteroide passerà in sicurezza oltre la Terra a una distanza di 2,6 milioni di miglia (4,2 milioni di km).

Un asteroide vicino alla Terra

Anche se questo potrebbe sembrare lontano, l’asteroide è ancora classificato come un “oggetto vicino alla Terra” (NEO) dalla NASA.

Il dottor Edward Bloomer, astronomo senior del Royal Greenwich Observatory, ha dichiarato al MailOnline: “La scomparsa di oggi non è affatto una preoccupazione, non è il tipo di cosa di cui dovremmo preoccuparci“.

La NASA scrive: “I NEO sono comete e asteroidi che sono stati spinti dall’attrazione gravitazionale dei pianeti vicini in orbite che consentono loro di entrare nelle vicinanze della Terra. Composte principalmente da ghiaccio d’acqua con particelle di polvere incorporate, le comete originariamente si formarono nel freddo sistema planetario esterno mentre la maggior parte degli asteroidi rocciosi si formarono nel più caldo sistema solare interno tra le orbite di Marte e Giove.”

Cos’è un NEO?

Un NEO è definito come qualsiasi oggetto che si trova entro 1,3 unità astronomiche (UA) (120,8 milioni di miglia) dal sole e quindi entro 0,3 UA (27,8 milioni di miglia) dall’orbita terrestre.

Gli asteroidi sono definiti “potenzialmente pericolosi” se si trovano entro 0,05 unità astronomiche (4,65 milioni di miglia) dalla Terra e hanno un diametro superiore a 140 metri (459 piedi).

Anche se 2024 JZ si troverà a una distanza perfettamente sicura a soli 0,028 UA dalla Terra, questo è considerato relativamente vicino in termini astronomici.

Un incidente ravvicinato

Questa sera si verificherà anche un incidente ancora più ravvicinato poiché un piccolo asteroide chiamato 2024 JT3 passerà a sole 12.000 miglia (19.300 km) dalla Terra.

Tuttavia Juan Luis Cano, dell’Ufficio di difesa planetaria dell’ESA, ha rassicurato MailOnline che la Terra è “assolutamente” sicura.

Cano afferma che “non esiste alcuna possibilità di colpire la Terra“.

E aggiunge: “In ogni caso, un oggetto di 5-10 metri normalmente si disintegra nell’atmosfera semplicemente rilasciando alcuni piccoli meteoriti al suolo.

I NEO sono monitorati da una rete di astronomi professionisti e volontari che rilevano gli oggetti che passano attraverso il sistema solare.

Condividi