Un bimbo trova l’impronta di un dinosauro di 170 milioni di anni fa mentre gioca

"Scoperte come questa ci ricordano che, milioni di anni fa, la nostra terra era il regno di creature incredibili come i dinosauri"
MeteoWeb

Una passeggiata tra i sentieri dell’Irchester Country Park, Northants, ha portato a una scoperta straordinaria: Steve, un appassionato cacciatore di fossili, insieme al suo nipotino Cody di tre anni, ha trovato una roccia dalle forme insolite parzialmente nascosta sotto il suolo: si trattava di un’impronta di dinosauro.

L’impronta di dinosauro trovata per gioco

Esperti del rinomato Museo di Storia Naturale di Londra hanno confermato l’eccezionale natura della scoperta: quello ritrovato dal bimbo era un calco di impronta di dinosauro, ritenuto appartenente a un megalosauro, una creatura imponente che solcava la terra oltre 170 milioni di anni fa e che, secondo le stime, poteva raggiungere i sei metri di lunghezza.

Steve ha condiviso la sua esperienza, spiegando che i calchi di impronte di dinosauri si formano quando queste creature lasciano un’impronta su terreni morbidi che, nel corso del tempo, si riempiono di sedimenti e si solidificano, catturando così un’istantanea di epoche antiche.

Abbiamo lasciato la roccia, lunga ben 55 cm, nel punto esatto in cui l’abbiamo trovata dopo averne confermato la natura sedimentaria, un elemento cruciale per dimostrare la presenza di tracce di dinosauri“, ha dichiarato Steve.

Il prossimo passo sarà un’indagine più approfondita della geologia locale: una fase essenziale per comprendere meglio il contesto storico e ambientale in cui si sono mossi questi giganti preistorici.

Possibili scoperte ad Irchester

Uno studio delle mappe del British Geological Survey ha rivelato che l’area di Irchester si trovava effettivamente lungo un’antica costa, affacciata su una vasta insenatura, confermando così l’idoneità del luogo per ospitare i dinosauri e lasciare le loro tracce indelebili nella roccia.

Il North Northamptonshire Council, responsabile della gestione dell’Irchester Country Park, ha accolto con entusiasmo la scoperta e ha espresso la speranza che il calco dell’impronta del dinosauro trovata dal bimbo possa essere esposto al pubblico in futuro.

Harriet Pentland, membro esecutivo per il clima e l’ambiente verde, ha lodato la scoperta definendola “unica e importante“, sottolineando il valore di tali ritrovamenti nel fornire una prospettiva affascinante sul passato remoto della regione e sulle creature straordinarie che un tempo la abitavano.

I nostri parchi rurali sono tesori amati dai residenti, ma scoperte come questa ci ricordano che, milioni di anni fa, la nostra terra era il regno di creature incredibili come i dinosauri“, ha affermato Pentland, sottolineando l’importanza di preservare e condividere il patrimonio naturale e storico della regione per le generazioni future.

Condividi