Hawaii, la lava del vulcano Kilauea semina distruzione: 11 fessure nel terreno e 30 strutture danneggiate [GALLERY]

  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: USGS
    Credit: USGS
  • Credit: Volcanoes National Park
    Credit: Volcanoes National Park
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Il numero di abitazioni distrutte dal vulcano Kilauea delle Hawaii è salito a 26 a causa della lava fuoriuscita fino ad oltre 60 metri di altezza. Le autorità riportano altre 4 strutture, non meglio specificate, ricoperte dalla lava. Alcune delle oltre 1.700 persone che hanno abbandonato l’area si stanno preparando alla possibilità di non potervi far ritorno per molto tempo. Le autorità, dopo una ricognizione aerea, hanno riferito che le abitazioni danneggiate si trovano nella suddivisione di Leilani Estates, dove rocce fuse, gas tossico e vapori vengono rilasciati dalle aperture nel terreno create dal vulcano.

La lava ha coperto un’area di circa 36.000 metri quadrati intorno alla fessura più attiva, sebbene si muova lentamente. Non ci sono indicazioni su quando la lava potrebbe fermarsi: “C’è ancora magma nel sistema che deve essere eruttato. Finché c’è questa scorta, l’eruzione continuerà”, ha detto la vulcanologa Wendy Stovall del Servizio geologico americano (USGS).

Il numero di condotti vulcanici che si sono aperti nel terreno è arrivato a 11, sebbene alcuni si siano placati in diversi punti, ha spiegato Stovall. Nonostante questo, gli scienziati dell’USGS ritengono che le fessure continueranno ad emettere lava, che potrebbe anche incanalarsi in un condotto potente, con gli altri che diventeranno inattivi, come successo in alcune precedenti eruzioni, ha aggiunto Stovall.

L’attività sismica non accenna a placarsi, con decine di piccole scosse avvertite ogni giorno. Secondo l’USGS, ci sono state circa 70 scosse tra martedì e mercoledì scorso. In un comunicato, l’USGS ha fatto sapere che “le fasi di apertura delle fessure sono dinamiche e incerte. In questo momento non è possibile dire quando e dove potrebbe aprirsi un condotto. Le aree che presentano un condotto o una fessura sono a rischio di inondazioni di lava. In questo momento, l’area generale della suddivisione di Leilani Estates sembra essere esposta al rischio maggiore”.

Il vulcano Kilauea è uno dei più attivi del mondo ed erutta continuamente dal 1983. Gli scienziati lo stavano monitorando già da metà aprile, quando c’erano segni di pressione nel magma sotterraneo. Il fondo del cratere ha cominciato a collassare una settimana fa, innescando terremoti e spingendo la lava nelle nuove camere sotterranee che hanno raggiunto Leilani Estates e altre comunità vicine. Nella giornata di venerdì 4 maggio, un terremoto di magnitudo 6.9 – il più forte alle Hawaii in oltre 40 anni – ha colpito l’area, generando anche un piccolo tsunami sulle coste della Grande Isola.