Terremoto, Ascoli: domani la lettura annuale di ‘Magna Carta’ dedicata alla gestione del rischio sismico

"La gestione del rischio sismico: criticità e prospettive": questo il titolo della quattordicesima edizione della Lettura Annuale della fondazione Magna Carta

“La gestione del rischio sismico: criticità e prospettive”. Questo il titolo della quattordicesima edizione della Lettura Annuale della fondazione Magna Carta, che si svolgerà – in una versione speciale – ad Ascoli Piceno, presso il Palazzo dei Capitani, domani sabato 18 marzo alle ore 15.00, e avrà come protagonista Bernardino Chiaia, Vice-rettore del Politecnico di Torino. I lavori saranno aperti da Gaetano Quagliariello, presidente della fondazione Magna Carta, e da Guido Castelli, Sindaco di Ascoli Piceno. Saranno inoltre presenti numerosi sindaci e rappresentanti dei Comuni colpiti dal sisma dello scorso agosto in Italia centrale, tra cui Stefano Petrucci di Accumoli, Aleandro Petrucci di Arquata del Tronto, e l’Assessore Giuliano Boccanera di Norcia.

L’edizione 2017 sarà arricchita da un’ulteriore novità: un concerto che l’Associazione “Il Coro del Faro” del Maestro Paolo Lepore ha deciso di regalare agli ospiti di questa importante iniziativa. In tale occasione, verrà consegnata una donazione per la ricostruzione dell’auditorium di Norcia, altra città alla quale la fondazione Magna Carta è particolarmente legata, avendo organizzato presso la cittadina di San Benedetto, per più di dieci anni, uno dei suoi eventi principali, “Gli Incontri di Norcia”. La gestione del rischio sismico in Italia presenta aspetti contraddittori: accanto a un alto livello di conoscenza in ambito tecnico-ingegneristico, sviluppatosi con l’esperienza e il confronto con le best practice internazionali, sussiste una intrinseca debolezza strutturale, relativa in particolare alla gestione sociale ed economica degli eventi sismici. Chiaia illustrerà tutti questi aspetti, rilevando anche la necessità di un cambio di paradigma volto a favorire, in senso lato, la resilienza delle città italiane.