PANDEMIA DI CORONAVIRUS Coronavirus, l’amarezza di un medico in Brianza: “Sui social si legge di gente che “ci aspetta fuori”, altri ci chiamano “assassini” perché non riusciamo a tenere in vita tutti i malati” La lettera del dottor Villa: "Ci sono individui che ci accusano di non aver utilizzato i farmaci nei modi e nei tempi adeguati: senza avere competenze mediche, in barba alle indicazioni e alle controindicazioni, non curanti di quanto poco sappiamo di questo virus"