Un po’ di Luna in Basilicata: appuntamento al planetario di Anzi

Un frammento di Luna arriverà in Basilicata per essere ammirato da appassionati e curiosi nell'Osservatorio astronomico di Anzi (Potenza) domenica 4 giugno, nell'ambito del programma "Ti porto la luna 2017"

Un frammento di Luna arriverà in Basilicata per essere ammirato da appassionati e curiosi nell’Osservatorio astronomico di Anzi (Potenza) domenica 4 giugno, nell’ambito del programma “Ti porto la luna 2017“, che prevede anche seminari, osservazioni dal telescopio e degustazioni di prodotti tipici lucani. Il programma è stato organizzato dall’associazione “Teerum Valgemon Aesai” che gestisce il Planetario-Osservatorio. Il 3 giugno l’iniziativa si apre alle ore 21 con il seminario sulle caratteristiche della Luna “Aspettando la pietra lunare” e con l’osservazione diretta dal telescopio dell’Osservatorio.

Il 4 giugno il frammento di pietra lunare sara’ esposto nella struttura dalle ore 10.30, e “raccontato” da Luigi Pizzimenti, storico del Programma “Apollo”. Il frammento, infatti, è stato raccolto dagli astronauti durante le missioni Apollo: la roccia – è scritto in una nota – ha un valore inestimabile, perche’ sara’ difficile prenderne altri, in quanto il costo delle missioni fu di circa 170 miliardi di dollari (attuali) e furono portati sulla Terra 382 chilogrammi di campioni lunari. La roccia esposta ad Anzi proviene dalla missione Apollo 15, raccolta dall’astronauta James Irwin.

Il peso del campione è di 109 grammi: è un basalto lunare di circa 3,3 miliardi di anni fa, ed è più antico del 98% di tutte le rocce presenti sulla superficie terrestre. La roccia è stata concessa in prestito dalla Nasa a Pizzimenti. L’iniziativa è stata presentata stamani a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Franco Mollica, dal sindaco di Anzi, Piera Cilibrizzi, e da Antonio Marino, presidente dell’associazione “Teerum Valgemon Aesai”.