Terremoro, i tributaristi: “Sostegno alle imprese anche oltre il 2018”

"Le misure di sostegno dovrebbero andare ben oltre il biennio 2017-2018, sia per il fatto che la ricostruzione sara' lunga non solo a livello strutturale ma anche dal punto di vista emotivo"

“Le misure di sostegno dovrebbero andare ben oltre il biennio 2017-2018, sia per il fatto che la ricostruzione sara’ lunga non solo a livello strutturale ma anche dal punto di vista emotivo, quindi non tutte le imprese potranno gia’ essere operative, perche’ prima di riattivare un assetto positivo di bilancio occorrera’ un periodo piu’ lungo di tempo“.

E’ quanto afferma, in una nota diramata dal Comune di Amatrice, il presidente dell’Istituto Nazionale Tributaristi, Riccardo Alemanno, commentando i provvedimenti del governo destinati alle imprese colpite dal terremoto. “Comprendendo le problematiche di copertura ? aggiunge -, auspico che ci siano delle indicazioni certe di rifinanziamento delle misure di sostegno, perche’ ad imprese e lavoratori autonomi devono essere date indicazioni che infondano fiducia e certezza, poiche’ anche su questi elementi si basa la ripresa economica dei territori.”

“La scelta poi di ‘spalmare’ in tre anni l’agevolazione ottenuta, sembra rispondere piu’ ad esigenze di copertura di bilancio e di rispetto di vincoli anche transnazionali, che non a quelle delle imprese interessate. Credo – conclude Alemanno – che in tal senso si dovrebbero superare i vincoli di copertura, certamente giusti in situazione di normalita’, ma assolutamente non comprensibili in situazione di emergenza che va bel oltre il momento contingente del sisma, ma perdurera’ per tutto il periodo della ricostruzione”.