Sostenibilità: consegnati i ‘green pride’ dell’innovazione in agricoltura

Quattro best practice italiane premiate per aver favorito un modello agricolo innovativo e la gestione efficiente delle risorse mediante comportamenti virtuosi orientati al riuso e alla riduzione degli sprechi

Quattro best practice italiane premiate per aver favorito un modello agricolo innovativo e la gestione efficiente delle risorse mediante comportamenti virtuosi orientati al riuso e alla riduzione degli sprechi.

La Fondazione UniVerde, presieduta dall’ex ministro delle Politiche Agricole e dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, in collaborazione con Coldiretti Lombardia e Microsoft Italia, hanno consegnato oggi, presso la Microsoft House di Milano, i primi ‘Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018’, in occasione dell’evento dedicato a ‘Economia circolare e riduzione dello spreco attraverso l’uso della tecnologia’, promosso per celebrare il 2018 ‘Anno Nazionale del Cibo Italiano’ e con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

In occasione dell’evento, trasmesso in diretta streaming e social e in media partnership con Radio Monte Carlo, sono stati inoltre presentati i dati dell’VIII Rapporto ‘Gli italiani e l’agricoltura’ realizzato da Fondazione UniVerde e Ipr Marketing.

Per Simonetta Moreschini, direttore della Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia, “la riduzione degli sprechi è una delle principali sfide del nostro tempo, in agricoltura così come in tutti gli altri settori. In quest’ottica, l’innovazione e il digitale diventano fattori cruciali per ottimizzare la produzione e i processi, promuovendo così la sostenibilità ambientale”.

“L’agricoltura è tornata ad essere un settore su cui le nuove generazioni stanno puntando per costruire il loro futuro – avverte Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia – Non a caso, nel nostro Paese sono oltre 55mila le imprese agricole condotte da under 35, numeri che pongono l’Italia al vertice nell’Unione Europea. Inoltre quasi 30mila giovani nel 2016/2017 hanno presentato in Italia domanda per l’insediamento in agricoltura dei Piani di sviluppo rurale (Psr) dell’Unione Europea”.

Nell’ambito dell’iniziativa, sono stati consegnati da Fondazione UniVerde e Microsoft Italia i riconoscimenti ‘Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018’ a: Case New Holland Industrial per il contributo ad un modello di coltivazione sostenibile attraverso avanzate tecnologie e servizi di precision farming. Ha ritirato il ‘Green Pride’ Antonio Marzia, Vice-President of Connected Services di CNHi; QCumber per avere creato la piattaforma Q-Agri-Food 4.0, che permette alle imprese di realizzare, gestire e promuovere un Bilancio di Sostenibilità Ambientale digitale.

Ha ritirato il ‘Green Pride’ Giuseppe Magro, ceo QCumber;e, dalla Fondazione UniVerde e Coldiretti Lombardia, a: Azienda Agricola AgriGal di Bergamo, per aver sviluppato canali e-commerce e applicato progetti di web marketing che hanno consentito di valorizzare e far conoscere i suoi prodotti biologici.

Ha ritirato il ‘Green Pride’ il titolare dell’azienda, Adriano Galizzi; Cascina Brugnole di Cremona, per l’attenzione all’ambiente testimoniata dalla scelta di puntare, con determinazione, sulle agroenergie. Hanno ritirato il ‘Green Pride’ i titolari Giacomo Spoldi e Letizia Bedoni.