Allerta meteo massima: l’alluvione di Genova è stato solo l’inizio di un week-end terribile per l’Italia!

MeteoWeb
Le piogge previste per domani sera, sabato 5 novembre, sull'Italia

Il maltempo è arrivato sull’Italia con la violenza e l’intensità con cui era stato previsto: Genova è stata colpita da una terribile alluvione-lampo stamattina, con oltre 550mm accummulati nelle zone più colpite in pochissime ore. La nostra home page è zeppa di approfondimenti, immagini, foto, video e riflessioni su questa nuova “bomba d’acqua” che ha colpito la Liguria esattamente 10 giorni dopo il disastro delle Cinque Terre. Nel capoluogo Ligure sono 6 i morti accertati (tra cui due bambini!) ma si cercano almeno altri tre dispersi. Adesso i forti temporali a “V”, tra i più violenti, in risalita dal mare verso le zone costiere con addensamenti sulle colline a causa del fenomeno dello “stau”, tipico dei rilievi Mediterranei che sono a picco sul mare, si stanno spostando rapidamente verso il ponente Ligure e colpiranno nel pomeriggio/sera il Savonese. Ci chiediamo com’è possibile che Genova stamattina sia stata colta di sorpresa dalla “bomba d’acqua”, considerando che già da ieri sera il maltempo stava facendo sul serio in Francia.

La situazione più preoccupante, però, è per le prossime ore. Il maltempo si intensificherà ulteriormente tra oggi pomeriggio, domani e dopodomani. Sarà un weekend terribile per l’Italia, soprattutto al centro/nord, dove si verificheranno altri violenti nubifragi. La Liguria sarà colpita da nuovi temporali autorigeneranti a “V” che la prossima notte potranno abbattersi nuovamente su Genova. Il ponente, però, sarà la zona più colpita con piogge molto violente soprattutto nel corso della giornata di domani, tra mattina, pomeriggio e sera. Forti temporali giungeranno anche in Toscana e Lazio dal pomeriggio/sera di sabato e poi, domenica, si accaniranno su Lazio e Campania. Temporali intensi anche nelle zone Joniche di Sicilia e Calabria, in risalita verso Salento e Puglia.
Domenica il maltempo si estenderà in modo deciso anche al nord/est, senza dimenticare Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia, che dovranno fare i conti con piogge torrenziali lì dove già da 24 ore sta piovendo in modo localmente intenso.

Le piogge previste per la mattinata di domani, sabato 5 novembre: ponente ligure tormentato dai nubifragi dopo che, nella notte, sarà stata colpita nuovamente Genova!

Insomma, un bollettino da guerra. Tanto che il Dipartimento della Protezione Civile sta seguendo “con attenzione, in contatto con le prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile, l’evolversi dei fenomeni meteorologici avversi che in queste ore stanno interessando – come preannunciato nei giorni scorsi – le nostre regioni nord-occidentali, con effetti particolarmente pesanti sulla città di Genova. Come preannunciato nei giorni scorsi, infatti, le precipitazioni persisteranno su gran parte del centro-nord anche nella giornata di domani, determinando su Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria quantitativi cumulati di pioggia elevati o localmente molto elevati. Dalle prime ore di domattina, la lenta progressione verso levante della depressione atlantica presente sulla Spagna determinerà inoltre un’intensificazione della ventilazione sud-orientale sulle regioni centro-meridionali e l’estensione delle precipitazioni al quadrante di nord-est, alla Sardegna e alle regioni tirreniche“.

Insomma, il maltempo oltre a intensificarsi si estenderà anche a un pò tutto il Paese, e per questo motivo tra poco, alle 17 a Roma, presso la sede del Dipartimento della Protezione civile, si riunirà un Comitato Operativo “che seguirà l’evolversi della situazione” del maltempo, “disponendo, nel caso, le eventuali misure necessarie“.

Anche Franco Gabrielli, il capo della Protezione Civile, ha spiegato che “l’impatto della nuova ondata di maltempo in nord Italia, in particolare in Liguria, non cesserà a breve. Nessuno ha la palla di vetro, quella che sarà la risposta del territorio la scopriremo nelle prossime ore. In particolare, per le precipitazioni i modelli davano una particolare intensità sulla Liguria centrale e di Ponente, e il Piemonte. I modelli erano molto più attenuati sulla Liguria di Levante ma abbiamo elevato anche in quella parte del territorio la criticità perchè stiamo parlando di un territorio particolarmente violato“.
Ma anche nello Spezzino tornerà a piovere forte, domani.

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SULL’EMERGENZA MALTEMPO:

Un'immagine di Genova alluvionata

Queste le pagine che vi consigliamo per monitorare la situazione in tempo reale:

Tutte le WebCam Regione per Regione
Satelliti
Situazione
Fulmini e Temporali
Radar
Mappe
Spaghetti
Climatologia
Mari e Venti
Zero Termico
Indice di Calore

Vi invitiamo, inoltre, a partecipare al NowCasting con i commenti su MeteoWeb e, se volete, inviandoci foto e segnalazioni all’indirizzo di posta elettronica redazione@meteoweb.it: pubblicheremo i vostri contributi!