Meteo Sicilia, allerta massima domani per temporali, nubifragi e grandinate. Freddo e maltempo anche a Natale

MeteoWeb
Mistretta innevata qualche ora fa

Il forte maltempo tornerà a colpire la Sicilia domani a causa di una nuova perturbazione che determinerà forti piogge, temporali e precipitazioni intense con nubifragi, grandinate e forse anche delle trombe d’aria su gran parte dell’isola, dopo il freddo e la neve di queste ultime ore. Le temperature rimarranno basse, decisamente invernali, anche se aumenteranno di qualche grado rispetto ai valori odierni, tanto che la neve sui rilievi cadrà solo oltre i 1.200/1.400 metri, almeno domattina, durante la fase “clou” delle precipitazioni. La perturbazione passerà in mattinata proprio sulla Sicilia, portandosi così dal Tirreno allo Jonio, dopo che nel corso della prossima notte avrà provocato violenti temporali in mare aperto proprio nel mar Tirreno, con maltempo in Sardegna (già in atto) e nelle Regioni occidentali, dove potrebbe arrivare anche la neve a Roma. E’ allerta anche in Toscana e in Campania, ma comunque le precipitazioni più singificative saranno quelle di domani su Calabria e Sicilia. La Sila, nel Cosentino, sarà sommersa di neve, addirittura Cosenza rischia di vedere la neve mentre in Aspromonte Gambarie è in bilico, e così arriviamo in Sicilia dove la quota neve sarà inizialmente più elevata rispetto alle scorse ore dove è arrivata fin nelle basse colline, con rovesci di grandine e gragnola fin sulle coste Tirreniche.
Domattina presto forti temporali interesseranno gran parte dell’isola, dal Trapanese al Palermitano, dall’Agrigentino al Ragusano, dal Messinese al Siracusano, e anche nel Catanese e nel Nisseno. Le precipitazioni saranno intense e potranno esserci locali nubifragi di forte intensità; nel pomeriggio/sera il centro di bassa pressione si sposterà verso lo Jonio e torneranno a soffiare freddi venti settentrionali; il mar Tirreno sarà molto mosso con mareggiate lungo le coste esposte, mentre le temperature crolleranno nuovamente ancora con maltempo, concentrato però stavolta nelle zone Tirrenche, tra Palermitano e Messinese, come accaduto nelle scorse ore. La quota neve scenderà nuovamente fin in collina, a partire dai 600/700 metri domani sera e a partire dai 400/500 metri giovedì, quando insisteranno fenomeni precipitativi che saranno quindi nevosi fin a bassa quota. Proprio tra giovedì e venerdì ci saranno le ore più fredde di questa settimana, con temperature minime fino a +5°C lungo le coste e massime non oltre i +9°C. Tra Nebrodi e Madonie in questa fase ci saranno precipitazioni abbondantissime, con molta neve sui rilievi (Etna compresa, specie nei suoi versanti settentrionali). Venerdì in mattinata avremo gli ultimi fenomeni residui e deboli per poi assistere a un miglioramento della situazione meteo anche se ancora con il freddo.
Sabato ci sarà una breve tregua con bel tempo e temperature in aumento ma domenica 25, il giorno di Natale, tornerà il maltempo da nord specie nelle zone Tirreniche, con temperature in picchiata e nevicate nuovamente a quote medio/basse.
Anche la tendenza per la prossima settimana è volta completamente al freddo e all’instabilità; l’inverno è ormai entrato nel vivo, e farà sul serio a lungo.

Le nostre pagine per monitorare la situazione in tempo reale:

Inviateci foto, video e segnalazioni all’indirizzo di posta info@meteoweb.it.

Vi invitiamo sulla pagina di Facebook Siciliadove potrete trovare, ogni giorno, spettacolari fotografie di quella che è una delle isole più belle del mondo, con aggiornamenti, curiosità e novità sempre aggiornate sui vari aspetti Siciliani, dalla natura alla cultura, dall’arte all’ambiente fino alla politica e alle notizie di attualità.

  • Qui l’indice della Pagina con tutto l’interessantissimo materiale pubblicato nel corso degli anni.