Allerta Meteo Sicilia: dopo l’eruzione dell’Etna arriva la “bomba” di neve e vento portata dalla Befana

MeteoWeb
Le precipitazioni previste per la mattinata di domani

E’ massima l’allerta meteo per la Sicilia dove domani, il giorno dell’Epifania, venerdì 6 gennaio 2011, le condizioni meteorologiche saranno particolarmente avverse a causa dell’arrivo di un’ondata di freddo e maltempo proveniente dalla Scandinavia, seppur di origine Groenlandese. Sin dalle prime ore del mattino le condizioni del tempo peggioreranno in tutta la Regione con forti temporali nelle zone Tirreniche e impetuosi venti di maestrale; il Trapanese, il Palermitano e il Messinese saranno sferzati da raffiche superiori ai 100km/h con violente mareggiate lungo le coste esposte a ovest, nord/ovest e nord. Le temperature crolleranno nel corso della giornata e anche se nel primo mattino nevicherà solo oltre i 1.500 metri, la quota neve calerà fino ai 1.000 metri circa intorno all’ora di pranzo e addirittura fin a quote collinari in serata, con accumuli già a partire dai 300400 metri di quota e rovesci di gragnola, nevischio e neve tonda fin sulle coste. L’aria fredda in arrivo è di tipo polare marittimo, non gelida al suolo ma comunque fredda, ma freddissima in quota e foriera di abbondanti fenomeni precipitativi. Le temperature diminuiranno rapidamente durante i fenomeni (piogge, rovesci e temporali) e la neve potrà cadere al suolo anche con temperature diversi gradi superiori allo zero.
Le zone più colpite dal maltempo saranno quelle Tirreniche di Palermitano e Messinese, dove tra Madonie e Nebrodi cadrà ancora una volta tantissima neve iniziando a dare a quest’inverno connotati di eccezionalità dopo le già copiose nevicate della seconda metà di dicembre. Nevicherà anche tra Peloritani ed Etna, con disagi nelle zone interne dell’isola.

Il moto ondoso previsto per domani mattina

Anche sabato farà molto freddo in tutta l’isola, ma le condizioni del tempo inizieranno a migliorare. In mattinata presto avremo gli ultimi rovesci residui nel basso Tirreno, poi molte nubi e ancora venti tesi dai quadranti settentrionali ma anche qualche timido scorcio di sole. Domenica, invece, sarà sole pieno seppur con molto freddo al mattino per le inversioni termiche, ma poi nel corso della giornata anche con temperature un pò più gradevoli, in aumento verso il rientro nelle medie del periodo anche se durerà poco: già lunedì prossimo, infatti, è attesa una nuova sfuriata fredda proveniente dai Balcani, con nuove nevicate sparse. Dopotutto sarà un peggioramento molto meno intenso rispetto a quello di domani, la “bomba” dell’Epifania di cui parliamo da giorni. Anche la protezione civile e l’aeronautica militare hanno diffuso l’allerta e consigliato la prudenza.

Una chicca finale: le nostre pagine con le foto dell’eruzione odierna dell’Etna, uno scenario affascinante e suggestivo:

Vi invitiamo sulla pagina di Facebook Siciliadove potrete trovare, ogni giorno, spettacolari fotografie di quella che è una delle isole più belle del mondo, con aggiornamenti, curiosità e novità sempre aggiornate sui vari aspetti Siciliani, dalla natura alla cultura, dall’arte all’ambiente fino alla politica e alle notizie di attualità.

  • Qui l’indice della Pagina con tutto l’interessantissimo materiale pubblicato nel corso degli anni.