La situazione meteo in Italia: non solo freddo, anche instabilità con nevicate fino a bassissima quota

    /
    MeteoWeb

    Il freddo è arrivato e in Italia si battono i denti. Le temperature minime della notte non lasciano scampo a equivoci: fa freddissimo praticamente ovunque; solo all’estremo sud siamo su valori comunque freschi, inferiori alle medie del periodo ma di poco rispetto ad altre località in cui c’è il gelo, ma già dalla Sila in sù si fa sul serio, in termini di temperature polari.
    La situazione è diversa tra le due isole maggiori e in Calabria meridionale perchè, come abbiamo già spiegato in quest’articolo, la goccia fredda sulla penisola Iberica richiama aria più calda dal nord Africa, e proprio nel sud Italia avviene il contrasto tra queste masse d’aria e quelle polari provenienti da nord/est.
    In compenso il tempo è brutto proprio lungo la fascia di demarcazione, quindi tra il Tirreno, la Sicilia e il basso Jonio (ma non solo).
    In Sicilia si stanno verificando le precipitazioni più intense, con abbondanti nevicate sui rilievi oltre i 900 metri di quota. A Catania solo oggi sono già caduti 10mm di pioggia, con temperatura sempre tra +7 e +8°C. Il capoluogo Etneo ha accumulato quasi 60mm di pioggia nelle ultime 36 ore, ma in alcune zone della provincia tra sabato sera e stamattina sono caduti fino a 100mm di pioggia, specie nell’area di Acireale.
    Come possiamo notare dalle mappe di fulminazioni e satelliti, gli attesi temporali stanno interessando il Canale di Sicilia con forti scrosci d’acqua a Malta, Pantelleria e sulle Pelagie. Ma il maltempo sta interessando anche la Sardegna e il medio/alto Tirreno, con piogge e qualche temporale nell’arcipelago Toscano, come si può osservare anche in diretta dalla webcam dell’Isola del Giglio, posizionata proprio verso l’area in cui è avvenuto il tragico naufragio della Costa Concordia, dove sono state sospese le ricerche dei dispersi a causa del moto ondoso che sta muovendo la nave.
    Come vediamo dalle mappe, però, nubi sparse interessano anche la fascia Adriatica. Stamattina ha nevicato a Rimini e Campobasso, mentre a Pescara c’è stata pioggia mista a neve con +2°C e a Termoli con +3°C. Deboli nevicate anche in Puglia, dove Bari e Lecce non riescono ad andare oltre i +6°C dopo minime rispettivamente di -3 e -1°C nonostante il cielo nuvoloso.
    In Abruzzo le nevicate più copiose, con accumuli fin a bassissima quota, come possiamo notare dalle WebCam di Teramo e Lanciano, in coda all’articolo.
    In pianura Padana, invece, tanti affascinanti fenomeni di gelo polare come la galaverna, la nebbia congelatasi, in qualche occasione anche la neve chimica. Le temperature si mantengono molto basse anche nelle ore diurne, dopo le minime davvero bassissime della notte, con picchi di -10°C in pianura.
    Malpensa e Brescia Ghedi non hanno ancora superato i -3°C, Milano, Piacenza e Novara i -2°C, Montichiari addirittura i -4°C, Verona, Forlì, Bologna e Parma i -1°C. Dove non c’è la nebbia e splende il sole, invece, le temperature aumentano rapidamente con forte escursione termica: Udine dopo i -7°C della notte è già a +5°C, Bolzano dopo i -10°C della notte è a +1°C.
    Nelle prossime ore le condizoini del tempo miglioreranno, ma farà molto freddo per tutta la settimana, almeno fino a giovedì sera. Le temperature minime più basse si raggiungeranno proprio nei prossimi giorni in cui ci saranno condizioni più adatte all’inversione, con meno nuvolosità e meno nubi.
    Per monitorare la situazione in tempo reale vi consigliamo le nostre pagine della diretta meteo: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Inviateci foto, video e segnalazioni all’indirizzo di posta info@meteoweb.it.