Eco-energia: arrivano i “vigilantes” delle fonti rinnovabili

MeteoWeb

Trenta professionisti specializzati e con lunga esperienza nel mondo del fotovoltaico e nelle energie rinnovabili oltre che piu’ di 100 tra tecnici e addetti alla sicurezza. Si chiama Esapro, la prima societa’ italiana specializzata nella gestione, nella sicurezza e nella manutenzione di impianti a energie rinnovabili con l’obiettivo di massimizzare il rendimento energetico e finanziario che garantisce controllo e assistenza 24 ore su 24 e nessuna burocrazia per il cliente. E’ il primo istituto di vigilanza del settore energetico ufficialmente riconosciuto in Italia. La societa’ ha gia’ in gestione circa 150 impianti fotovoltaici dislocati in tutta Italia, principalmente in Puglia (44%) e in Veneto (38%) ma anche nelle Marche, Molise, Emilia, Sicilia, Sardegna, in Lombardia e Piemonte. Attualmente gli impianti fotovoltaici in gestione, maggiormente costituiti da grandi parchi fotovoltaici a terra e da impianti di grande taglia su coperture industriali per un valore di asset pari a 440 milioni, sviluppano una potenza complessiva di 110 MWp e generano un volume d’affari di circa 50 milioni di euro derivante dalla vendita dell’energia prodotta. Esapro prevede, per la fine del 2012, un fatturato di circa 6,3 milioni di Euro, in aumento di oltre il 40%, derivante dalla gestione di 180 MWp di impianti fotovoltaici e con oltre 670 milioni di euro di patrimonio gestito. ”Per ottimizzare il rendimento di qualsiasi impianto fotovoltaico – ha dichiarato Ivan Fabris, Amministratore Delegato e Presidente di Esapro – e’ indispensabile un monitoraggio costante delle performance e una manutenzione efficiente e tempestiva, nonche’ un’attenzione particolare agli obblighi burocratici”