Allerta Meteo su Reggio e Messina: in arrivo ancora più freddo, forti venti e violenti temporali. Tanta neve sui rilievi

MeteoWeb

Imperversa il maltempo tra Messina e Reggio Calabria, nello Stretto, come possiamo vedere dalla fotografia inviataci da Giuseppe Angelo Cotroneo scattata da Reggio con evidenti rovesci di grandine sulle zone collinari di Messina, oltre le acque che separano Calabria e Sicilia. Si susseguono da stamattina rovesci di pioggia e grandine che sono intensi soprattutto nelle zone tirreniche delle due province, dove alcune località hanno superato i 3035mm di parziali giornalieri, mentre tra Messina e Reggio siamo su valori che oscillano tra 10 e 15mm. Ma nelle prossime ore pioverà ancora e, anzi, il maltempo si intensificherà già nel pomeriggio/sera di oggi, ma poi soprattutto nella giornata di domani, giovedì 6 dicembre, quando le temperature crolleranno di altri 2-3°C rispetto ad oggi, le massime faranno fatica a superare i +12°C e le minime piomberanno fino a +9/+10°C.
Inoltre tornerà a soffiare un forte vento di ponente e maestrale soprattutto domani mattina, con raffiche fino a 110km/h tra le isole Eolie e le zone tirreniche delle due province. Nuove violente mareggiate colpiranno proprio le Eolie e i litorali di Milazzo, Messina e di tutta la Costa Viola, e anche a Scilla (Rc) il mare tornerà fin sulla strada, dopo la tremenda mareggiata di lunedì (qui il Reportage). Proprio domani avremo, per tutta la giornata, autentici nubifragi nelle zone tirreniche delle due province, con forti rovesci che si incuneeranno anche nello Stretto. Nelle zone tirreniche, però, diluvierà in modo molto intenso con possibili accumuli di quasi 100mm giornalieri, lì dove sarà il 9° giorno di pioggia consecutivo. Con il calo delle temperature, la neve cadrà sui rilievi a partire dai 9001.000 metri di altitudine. Si dovrebbe imbiancare anche Mistretta, ma gli accumuli più importanti ce li aspettiamo oltre i 1.200/1.300 metri di quota. Sia a Floresta, sui Nebrodi, che a Gambarie, in Aspromonte, potranno cadere fino a 4050cm di neve, con accumuli ancor più significativi in quota dove, oltre i 1.500 metri, la coltre nevosa presente al suolo è già abbastanza spessa dopo le nevicate di queste ore e dei giorni scorsi. L’inverno è iniziato con molto freddo e maltempo, e così continuerà: venerdì avremo un netto miglioramento della situazione senza più piogge, ma farà molto freddo con temperature minime fino a +6/+7°C sulle coste dello Stretto, e massime di +12/+13°C. Poi, nel weekend arriverà la ‘Tempesta dell’Immacolata’ con nuovi forti temporali soprattutto nelle zone Tirreniche nel pomeriggio/sera di sabato, a cui seguiranno impetuosi venti di maestrale con le ennesime mareggiate sui litorali tirrenici, un grande crollo termico e una domenica da brividi, con tanto maltempo e nevicate fin a bassa quota, con accumuli già dai 600 metri di quota e nevicate anche più in basso! Per monitorare la situazione meteo in diretta, potete seguire le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazionefulminazioniradar webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione.