Previsioni Meteo Natale, aggiornamenti-shock: super-caldo in tutt’Italia, possibili temperature da record!

    /
    MeteoWeb

    Gli ultimissimi aggiornamenti dei centri di calcolo sembrano tutti allineati e finalmente più chiari per le festività Natalizie, ma sono anche tremendi nei contenuti in quanto ci mostrano la possibilità di una tremenda ondata di calore che tra domenica 23 e martedì 25 dicembre potrebbe determinare temperature da record su gran parte d’Italia. Dopo gli ultimi fenomeni residui della perturbazione che negli ultimi tre giorni ha duramente colpito il centro/sud, in atto in queste ore tra l’Adriatico e il basso Tirreno, tra domani sera e venerdì vivremo quella che abbiamo chiamato la perturbazione dei Maya con ancora freddo, nevicate in pianura al nord e su tutti i rilievi Appenninici, e altri forti temporali su gran parte del centro/sud tra venerdì 21 e sabato 22.
    E poi? poi dovrebbe iniziare, secondo quello che ci illustrano tutti i principali centri di calcolo, una forte ondata di calore che tra domenica 23, martedì 24 e domenica 25 colpirà tutt’Italia con temperature molto elevate e ampie schiarite. Sarà, insomma, un natale in stile emisfero australe, come in Australia o Nuova Zelanda, Brasile o Sud Africa, soprattutto al sud e in Sicilia dove qualcuno potrebbe anche azzardare un tuffo a mare e sicuramente in molti si recheranno in spiaggia a prendere il sole.
    Le temperature, infatti, saranno molto elevate e in qualche caso potrebbero superare i record storici mensili di dicembre, che sono i seguenti: +28°C a Pescara, +26°C a Catania, Palermo e Reggio Calabria, +25°C a Messina e Trapani, +24°C a Napoli, Bari, Cagliari, Foggia e Termoli, +23°C a Roma, Ancona, Bologna e Rimini, +22°C a Frosinone, +21°C a Milano, Torino, Taranto, Lecce e Genova, +20°C a Firenze, Grosseto e Viterbo, +19°C a Perugia, Verona e Bergamo, +18°C a Bolzano e Vicenza, Trieste, +17°C a Udine, Padova e Brescia, +16°C a Venezia. Questa super-ondata di calore porterà molto caldo soprattutto nel giorno di Vigilia, lunedì 24, su tutt’Italia, mentre poi il giorno di Natale, martedì 25, le temperature rimarranno elevate solo al centro/sud perchè al nord inizierà un forte peggioramento Atlantico che tra martedì e mercoledì 26, giorno di Santo Stefano, coinvolgerà tutt’Italia facendo crollare le temperature e soprattutto alimentando forti temporali che diventeranno estremamente “cattivi” a causa dei contrasti termici accesissimi, dopo il super-caldo dei giorni precedenti.
    Non sono da escludere, infatti, temporali molto intensi con nuove grandinate e fenomeni vorticosi soprattutto nelle zone costiere. Insomma, questo dicembre già estremamente vivace, si concluderà con un’ultima decade bizzarra, in cui il caldo proverà a prendersi una rivincita sul gran freddo delle ultime settimane, e in parte ci riuscirà per i picchi eccezionalmente intensi che si potranno raggiungere, anche se durerà molto poco, due giorni e mezzo non di più, e poi tornerà immediatamente il freddo tipico del periodo con forte maltempo. E’ anche probabile che pure negli ultimi giorni del mese avremo nuove simili ondulazioni, con altalene termiche degne delle montagne russe più spericolate al mondo. Certamente non ci annoieremo, almeno noi che scriviamo le previsioni del tempo e voi che venite su MeteoWeb per leggerle.
    Continuate a seguirci: per farci gli auguri ci sarà ancora modo nei prossimi giorni, perchè non è da escludere che i prossimi aggiornamenti aggiustino ulteriormente il tiro sulla situazione meteo di Natale o addirittura la capovolgano clamorosamente per l’ennesima volta … dopotutto è questo il bello della meteorologia!