Previsioni Meteo Natale: confermato il super-caldo, tutti i dettagli su 23, 24 e 25 dicembre

    /
    MeteoWeb

    Ormai è tutto confermato, e agli aggiornamenti-shock di ieri sera ne sono seguiti altri che non lasciano scampo a equivoci o differenti interpretazioni: dopo il peggioramento di stasera, domani e sabato mattina in cui avremo ancora piogge, temporali e nevicate, sull’Italia inizierà una breve ma intensa ondata di caldo che tra sabato pomeriggio (al nord/ovest), domenica 23, lunedì 24 e anche martedì 25 (al centro/sud) determinerà una nettissima impennata delle temperature proprio nei giorni di Natale e soprattutto nella sua Vigilia, lunedì 24, quando si raggiungeranno i picchi termici più elevati. Questa super-ondata di calore sarà provocata dalla risalite di masse d’aria molto miti dal nord Africa verso il Mediterraneo centro/occidentale, e sarà la rivincita anticiclonica su tutta l’Europa centro/occidentale, infatti non solo in Italia ma anche sulla penisola Iberica, in Francia, sull’arco Alpino e anche in Inghilterra, Germania, Olanda e Belgio saranno giorni pre-natalizi davvero di fuoco, con temperature elevatissime e vicine ai record storici del periodo!
    Dopo tre settimane molto fredde e nevose, l’inverno fa un passo indietro e lascia spazio a una situazione tipicamente autunnale, ma da inizio autunno, diciamo ottobrina, con temperature che tra domenica e lunedì potranno superare i +20°C su moltissime Regioni italiane, portandosi addirittura vicine ai +25°C in alcune località del centro/sud dove il caldo persisterà anche nel giorno di Natale, martedì 25, mentre al nord ci sarà forte maltempo a causa dell’ennesimo peggioramento Atlantico che, però, non porterà la neve se non sulle Alpi a quote superiori a 1.000 metri e forse anche di più. Il maltempo al nord nella giornata di Natale dovrebbe essere intenso, con forti temporali e piogge torrenziali sulle aree preAlpine, mentre sulle Alpi la neve cadrà copiosa, e poi mercoledì 26, il giorno di Santo Stefano, i fenomeni perturbati dovrebbero estendersi anche al centro/sud, dove le temperature diminuirebbero un po ma rimanendo su valori medio/alti, in linea o poco sopra rispetto alle medie del periodo, senza più il freddo che ha caratterizzato le prime tre settimane del mese.
    Solo nei prossimi giorni riusciremo a elaborare in modo preciso le previsioni delle temperature che verranno raggiunte nelle giornate più calde, quindi domenica, lunedì e martedì (limitatamente al sud), ma di certo c’è che sarà un Natale di super-caldo e nel giorno di Vigilia vedremo tanta gente a prendere il sole sulle spiagge italiane, come se fossimo nell’emisfero australe. Chissà se sotto l’ombrellone troveremo anche Babbo Natale…