Previsioni Meteo: ancora piogge e temporali al centro/sud nelle prossime ore, poi migliora ma attenzione che l’estate arriva solo a singhiozzo!

/
MeteoWeb

08Ancora piogge e temporali nelle prossime ore al centro/sud: dopo il maltempo di domenica al nord e i forti temporali che lunedì hanno colpito le Regioni Adriatiche del centro e in modo particolare Marche e Abruzzo con furiose grandinate come quella di Pescara, l’instabilità insiste sulle Regioni centro/meridionali e come vediamo dalle mappe del modello MOLOCH del Cnr ci aspettano ancora delle piogge lungo tutta la dorsale Appenninica e in Calabria e Sicilia, soprattutto nel basso Tirreno. Inoltre avremo ancora instabilità al nord, sulle Alpi e nella pianura Veneta, così come insisteranno forti temporali sui Balcani, sul versante settentrionale dell’arco alpino e in molte aree dell’Europa centro/orientale.
02L’estate avanza, è vero, ma lo fa in modo molto lento, timidamente, e soprattutto al nord: già da domani, infatti, le temperature saranno più elevate in pianura Padana che sulle coste del sud. Per tutta la settimana avremo un aumento di pressione e temperature sulle Regioni del nord e in modo particolare al nord/ovest, mentre il sud rimarrà coinvolto nella circolazione fresca e instabile dovuta alla goccia fredda presente sui Balcani. Solo all’inizio della prossima settimana il clima sarà davvero estivo in tutt’Italia, ma senza alcun eccesso di calore: in base agli ultimi aggiornamenti è infatti fuorviante parlare di “ondata di caldo“, in quanto non avremo altro che la normalità del periodo, o qualche giorno con temperature di pochi gradi al di sopra rispetto alle medie stagionali, limitatamente al centro/nord. Attenzione, però, al medio termine: gli ultimi aggiornamenti, come emerge dalle mappe a corredo dell’articolo, evidenziano la possibilità di un nuovo poderoso guasto Atlantico sull’Italia tra 19 e 20 giugno, a metà della prossima settimana, con il ritorno di fresco e maltempo proprio nei giorni che precedono il solstizio, l’inizio astronomico della stagione estiva. Se così fosse, davvero potremmo parlare di estate in crisi, ma ancora non è detta l’ultima parola. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.