Dall’alto i satelliti tengono d’occhio la salute delle piante

MeteoWeb

satelliti galileoGrazie ad un metodo sviluppato dalla Nasa e descritto su Atmospheric Measurement Techiniques, è emerso che i satelliti  orbitanti a centinaia di chilometri dalla superficie terrestre, possono essere utilizzati anche per monitorare lo stato di salute delle piante.
Il metodo, che era già stato utilizzato, si avvale dei dati del satellite europeo Metop-A e sfrutta un fenomeno fisico chiamato fluorescenza per cui, quando avviene la fotosintesi, la pianta rilascia la luce ad una lunghezza d’onda impercettibile per l’uomo ma rilevabile con gli  strumenti.
Affinando la misurazione grazie ad un algoritmo, i ricercatori sono riusciti ad ottenere delle mappe  forestali  ad alta intensità e a poter verificare in quale periodo dell’anno la loro  crescita è maggiore.
Come scrivono gli autori del Goddar Center, con questo metodo si è dimostrato che il Midwest degli Usa è una delle zone più produttive del pianeta.