Salute, fecondazione artificiale: spermatozoi congelati efficaci come quelli “freschi”

MeteoWeb

degli spermatozoiLo sperma congelato ottenuto tramite biopsia dei testicoli e’ efficace tanto come quello ‘fresco’, se non di piu’, per concepire un bebe’. E la distanza dal luogo del prelievo a quello dove avviene la fertilizzazione in vitro non incide sulla riuscita della procedura. E’ quanto è emerso da uno studio della Washington University School of Medicine di St. Louis negli Stati Uniti, pubblicato su ‘PlosOne’. I ricercatori hanno analizzato i dati del Washington University Infertility and Reproductive Medicine Center. Dal 1995 al 2009, a 136 uomini e’ stato prelevato del tessuto dai testicoli per usare lo sperma per la fertilizzazione in vitro. Nell’84% dei casi lo sperma e’ stato congelato e utilizzato in un secondo momento, mentre nel 16% dei casi e’ stato usato lo stesso giorno, o quello successivo. Con quello congelato la fertilizzazione e’ andata a buon fine nel 62% dei casi, mentre con quello fresco solo nel 47% dei casi. Inoltre, la distanza tra la sala operatorie dove erano state fatte le biopsie e i laboratori dove era stata effettuata la fecondazione in vitro sembra non aver impattato minimamente sulla riuscita della procedura. “Questo studio dimostra che l’uso di sperma congelato tramite biopsia funziona bene per la maggior parte dei pazienti”, afferma uno degli autori dello studio, Randall Odem. Quando l’uomo, o per genetica, o a causa di malattie come ad esempio un tumore, non ha abbastanza spermatozoi nel liquido seminale per poter avere un bambino in maniera ‘tradizionale’, una tecnica a cui si puo’ ricorrere e’ la fertilizzazione in vitro. Viene prelevato del tessuto dai testicoli, e solitamente lo sperma raccolto in questo modo e’ sufficiente per procedere con la fecondazione. Quando viene utilizzato lo sperma fresco, la biopsia per il recupero di spermatozoi deve essere fatta il giorno prima o il giorno stesso in cui avviene il prelievo degli ovociti dalla donna, che deve fare un trattamento farmacologico almeno di 1 settimana prima del prelievo. Esiste un reale possibile problema logistico per la coppia, al quale si puo’ ‘sopperire’ se il seme viene congelato.