USA, il Geological Survey sviluppa la mappa di rischio sismico per i terremoti causati dall’uomo

map_ew_02aLe autorità federali statunitensi stanno iniziando a porsi il problema dei rischi dovuti ai terremoti causati dall’uomo, innescati dall’estrazione del petrolio e del gas.

Nel passato il Geological Survey statunitense ha escluso le scosse sismiche generate dall’attività industriale dalle sue mappe di rischio sismico: queste mappe sono basilari e di riferimento per il settore edilizio, infrastrutturale ed assicurativo.

Col crescere del numero e dell’intensità delle scosse “artificiali” nelle regioni di estrazione, gli scienziati e gli ingegneri dell’agenzia stanno sviluppando una mappa separata che includerà quella che i sismologi chiamano “sismicità indotta”.

Le mappe tradizionali, che illustrano il rischio di terremoti naturali, verranno pubblicate il prossimo anno, mentre le mappe di sismicità indotta le seguiranno di qualche mese, perché l’agenzia sta ancora valutando come procedere e con che criteri.