Pessima gestione alluvione: “mea culpa” del premier britannico Cameron

MeteoWeb

camerAbbiamo ampiamente discusso delle cause nel nostro editoriale ma, ormai, sommerso dalle critiche, il governo del premier britannico David Cameron fa il suo ufficiale “mea culpa” di fronte ai cittadini inglesi da giorni colpiti da piogge e alluvioni. Da ciò che si legge sulla homepage di tinews.ch, il ministro per le Comunità locali, Eric Pickles, parlando alla Bbc ha fatto le sue scuse “senza riserve” a quanti nella contea del Somerset, nel sud-ovest dell’Inghilterra, e nel resto del Paese, sono isolati e hanno visto case e proprietà invase dall’acqua. Pickles ha detto che il governo ha sbagliato nel non prevenire il disastro, drenando i corsi d’acqua per evitare le vaste esondazioni. Egli ha anche criticato l’Agenzia per l’ambiente, che non avrebbe fornito i pareri adeguati ai ministeri. Da tempo gli abitanti e gli agricoltori dei Somerset Levels, la zona più colpita, avevano chiesto a Downing Street una serie di interventi di bonifica, che però non sono mai arrivati. Intanto restano ancora forti disagi per i collegamenti ferroviari fra Londra e la Cornovaglia, a causa di una violenta tempesta che ha distrutto alcuni binari.