Maltempo Marche: strade a e case allagate in provincia di Ancona

MeteoWeb

Maltempo/ Maltempo Marche, strade a e case allagate in provincia di AnconaE’ emergenza nelle Marche per l’ondata di maltempo che si è abbattuta colpendo soprattutto la provincia di Ancona: strade e case allagate, a Senigallia, Osimo, Ostra, Corinaldo, Chiaravalle, Jesi, e i mezzi di soccorso anfibi sono impegnati nel recupero di persone rimaste bloccate, mentre anche gli elicotteri del 118 e dei vigili del fuoco stanno operando per gestire le emergenze.
In particolare i soccorritori sono impegnati nell’evacuazione a Senigallia di due scuole, mentre a Jesi un anziano di 86 anni rimasto bloccato con la sua auto in un sottopassaggio allagato è stato salvato in extremis dai carabinieri.
Pochi minuti prima, in via Fontedamo era stata segnalata al 112 un’auto in balia delle acque. Arrivati sul posto i militari dell`aliquota radiomobile di Jesi hanno trovato una Fiat Multipla, semisommersa, che si spostava lateralmente verso i pilastri spinta dalla forza delle acque, e all`interno c’era un uomo, così i militari sono entrati in acqua. Nonostante le difficoltà legate all`acqua alta più di un metro, mentre la corrente trascinava l’auto e la pressione dell’acqua impediva di aprire lo sportello, i carabinieri sono riusciti a salvare l`anziano, in stato confusionale e con un principio di ipotermia.
L`uomo è stato poi visitato e sta bene.

Protezione_Civile_Marche_13691Il sistema regionale della Protezione civile – sottolinea la Regione Marche – è operativo dalle prime ore della giornata per gestire la pesante situazione causata dal maltempo nelle Marche. Le criticità maggiori si registrano a Senigallia, con intere zone allagate, come quelle a ridosso dell`uscita autostradale (chiuso il casello sia in entrata che in uscita) e del distaccamento dei vigili del fuoco. A Senigallia si stanno concentrando i mezzi di soccorso, arrivati anche da fuori regione, e i volontari. Il direttore del dipartimento della Protezione civile, Roberto Oreficini, e il comandante regionale dei vigili del fuoco, Giorgio Alocci, stanno coordinando gli interventi dalla città. La Regione invita la popolazione a “non uscire di casa, se non per inderogabili necessità ed eventualmente di portarsi ai piani superiori delle abitazioni, laddove l`acqua avesse già invaso gli edifici”. Gli elicotteri del 118 e dei vigili del fuoco stanno operando in stretta collaborazione per gestire le emergenze. È stato allertato anche il Soccorso alpino che interverrà a richiesta. Al momento gli interventi sono concentrati nel recupero e assistenza alle persone, in particolare quelle a ridosso degli edifici scolastici dove alcune scolaresche devono essere evacuate: in particolare l`Istituto Corinaldesi, dove sono un centinaio le persone all`interno, e la Scuola Marchetti, oltre a un nucleo di persone che è entrato in una struttura sportiva a ridosso di Via Capanna. Per quanto riguarda la viabilità e la mobilità, le ferrovie e l`aeroporto sono operativi, così come la Statale 16, dove però posti di blocco impediscono l`accesso alle aree allagate. Anche le sezioni marchigiane della Croce Rossa italiana e dell`Anpas sono state attivate dalle prime ore della mattinata. La pesante situazione nel Senigalliese ha richiesto la concertazione degli interventi operativi nella zona. Da Morciano di Romagna e da Pescara sono in arrivo mezzi anfibi della Cri per i soccorsi nelle aree allagate e il recupero delle persone in pericolo. Situazioni critiche si registrano pure a Osimo, Ostra, Corinaldo e Chiaravalle dove sono stati subito attivati i centri operativi comunali.