Alluvione Gargano: il 150% di pioggia in più rispetto alla media estiva

MeteoWeb

alluvione gargano 11“L’effetto di una estate in cui sul Gargano e’ caduto fino al 150% di pioggia in piu’ della media, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Isac-Cnr, pare un bollettino di guerra”. Cosi’ l’organizzazione professionale agricola della Puglia, torna sull’alluvione della provincia di Foggia. La conta dei danni fa registrare una perdita del 30% della produzione di uva da vino e danni per circa 36 milioni di euro, del 35% sul pomodoro per un valore di 15 milioni di euro, mentre oltre 2000 ettari investiti a ortaggi invernali dovranno essere nuovamente trapiantati in quanto l’acqua ha dilavato le colture, con un danno di 2 milioni di euro. I danni alle strutture non sono quantificabili in meno di 5 milioni di euro. Infine, per completare il drammatico quadro della situazione, vanno considerati i danni subiti dalla viabilita’ stradale e ferroviaria che condizionano la ripresa e lo svolgimento dell’attivita’ agricola. “Non e’ certamente il Fondo di Solidarieta’ Nazionale, perennemente incapiente – spiega il presidente di Coldiretti Puglia Gianni Cantele – a poter dare risposte concrete dopo disastri ambientali di tale portata. Cosi’ come non e’ pensabile utilizzare i fondi del Psr (piano di sviluppo rurale ndr) per risolvere i problemi di dissesto idrogeologico in Puglia. Devono essere immediatamente rese disponibili le risorse stanziate dalla legge di assestamento del Bilancio Regionale, i 6,3 milioni di euro utili a far fronte alle manutenzioni straordinarie ormai improcrastinabili, a seguito del lungo periodo di autentico abbandono delle opere pubbliche”.