Allerta Meteo per il “ciclone di Gibilterra”, super-sciroccata in arrivo: tempeste di sabbia e caldo eccezionale al centro/sud

/
MeteoWeb

Un profondo ciclone si sta formando intorno allo Stretto di Gibilterra e condizionerà il weekend con forte maltempo su 8 Paesi tra Europa e Africa: Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Marocco, Algeria, Libia e Tunisia

?Sta nascendo in queste ore quello che possiamo definire “ciclone di Gibilterra”, per la collocazione geografica della ciclogenesi proprio nell’ultimo anfratto di oceano Atlantico a ridosso delle “colonne d’ercole” di epica memoria. Abbiamo già parlato nei precedenti bollettini meteo del forte maltempo che nei prossimi 3 giorni attende ben 8 Paesi tra Europa e Africa: Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Marocco, Algeria, Libia e Tunisia, ma in modo più specifico e dettagliato cosa accadrà sull’Italia?

grandeAllerta Meteo al nord/ovest per forti temporali e piogge torrenziali

E’ allerta al nord/ovest per il forte maltempo in arrivo tra Piemonte e Liguria, dove pioverà senza sosta per tre giorni consecutivi tra venerdì e domenica a causa del forte scirocco che addenserà tutte le piogge proprio nelle zone più esposte dell’Italia nord/occidentale. In modo particolare ci attendiamo violenti temporali in Liguria e piogge torrenziali da “stau” nel Piemonte orientale e meridionale, con picchi che potranno superare i 300-350mm di pioggia. Non sono da escludere nuovi eventi alluvionali nelle zone già duramente colpite dal maltempo in questo mese di novembre dalle piogge record.

allerta caldo scirocco sudCaldo eccezionale e tempeste di sabbia al centro/sud

Per il centro/sud si prospetta un weekend meno piovoso, ma altrettanto tempestoso. Le condizioni meteo rimarranno uggiose, con cieli coperti o molto nuvolosi e qualche pioggia nelle zone joniche, ma l’atmosfera verrà movimentata dal forte vento di scirocco che soffierà in modo sostenuto per tre giorni interi, con raffiche molto intense e con violente mareggiate nelle coste esposte. Inoltre tra sabato sera e domenica una vampata d’aria calda proveniente direttamente dal Sahara farà impennare la colonnina di mercurio, seppur solo per poche ore, in modo incredibile, con valori termici che supereranno i +30°C in alcune zone della Sicilia e con massime vicine a questo “muro” anche in altre Regioni. Oltre al caldo e al forte vento, dal deserto del Sahara arriveranno anche ingenti quantità di polvere desertica che renderanno surreale l’atmosfera con vere e proprie “dust-storm”, tempeste di sabbia a causa del forte vento. Dopotutto sarà una tempesta molto vasta e intensa, un ciclone Euro-Africano che rimescolerà l’aria in maniera impressionante: tra sabato e domenica, mentre Palermo e Agrigento voleranno ad oltre +31°C e altre città del centro/sud sfioreranno i +30°C (persino Roma e Napoli potrebbero superare i +25°C!) a causa della risalita d’aria calda dall’Africa sahariana, in Marocco farà freddo con temperature ferme a +13/+14°C anche nelle ore diurne sul litorale tra Casablanca e Agadir. Da lunedì 1 dicembre temperature in netto calo anche sull’Italia, ancora con maltempo diffuso.