Allerta Meteo, avviso della protezione civile: “vento forte su Piemonte e isole maggiori” [MAPPE]

MeteoWeb

Sulla base delle previsioni, la Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso una nuova allerta meteo

allerta meteo - ! Una perturbazione atlantica, in transito sull`Europa centrale, associata ad intense correnti di foehn, lambisce i settori alpini italiani ed innesca forte ventilazione di maestrale sulle aree occidentali del paese, specie sulle due isole maggiori. Sulla base delle previsioni disponibili – si spiega in una nota – il Dipartimento della Protezione Civile d`intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l`attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

criticitàI fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

L`avviso di allerta meteo emesso dalla Protezione civile prevede dalla tarda serata di oggi, domenica 29 marzo, venti di burrasca con rinforzi di burrasca forte dai quadranti settentrionali sul Piemonte e da nord-ovest sulla Sardegna, in estensione sulla Sicilia.

Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti, è indicata per la giornata di domani criticità gialla per rischio idrogeologico localizzato per le Marche.

29 marzoIL BOLLETTINO PER OGGI, DOMENICA 29 MARZO:

Precipitazioni: isolate su Valle d’Aosta e settori alpini di Piemonte centro-settentrionale, Lombardia e Trentino Alto Adige, con quantitativi cumulati deboli, o puntualmente moderati sulla Valle d’Aosta.
Nevicate: a quote superiori a 1600-1800m, con accumuli generalmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: inizialmente forti settentrionali su Puglia e zone ioniche di Basilicata e Calabria, in attenuazione; forti di Maestrale sulla Sardegna, in estensione in serata alla Sicilia; forti di Foehn sui settori alpini.
Mari: inizialmente molto mossi il Canale di Otranto e lo Ionio, con moto ondoso in calo; agitato il Mare di Sardegna o localmente molto agitato in prossimità delle Bocche di Bonifacio; da molto mosso ad agitato il Canale di Sardegna, in estensione allo Stretto di Sicilia; localmente molto mosso il Mar Ligure, specie settore ovest.

30 marzoIL BOLLETTINO PER DOMANI, LUNEDI’ 30 MARZO:

Precipitazioni:
– da isolate a sparse sul settore alpino, specie sulle aree di confine, con quantitativi cumulati deboli, o puntualmente moderati su Valle d’Aosta e Piemonte settentrionale;
– isolate su Lazio meridionale, Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: a quote superiori a 1800-2000 metri sul settore alpino, con accumuli da deboli a moderati, specie su Valle d’Aosta e Piemonte settentrionale.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: da forti nord-occidentali sulle due isole maggiori con rinforzi di burrasca forte sulla Sardegna; forti di Foehn sui settori alpini.
Mari: da agitato a molto agitato il Mare di Sardegna ed i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio; agitati lo Stretto di Sicilia ed il Tirreno centrale settore ovest; molto mossi il Mar Ligure, i restanti settori del Tirreno e lo Ionio meridionale.

31 marzoIL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, MARTEDI’ 31 MARZO:

Precipitazioni: isolate sui settori alpini, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti nord-occidentali sulle due isole maggiori, con rinforzi su zone esposte della Sardegna.
Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna e localmente lo Stretto di Sicilia ed i settori ovest del Tirreno; molto mossi i restanti bacini occidentali e lo Ionio meridionale.