Ricerca internazionale e didattica di qualità: collaborazione tra ARPA Piemonte e Politecnico di Torino

MeteoWeb

L’accordo è stato preceduto da una serie di incontri tra il Rettore, il Direttore Generale dell’Arpa e i Direttori di alcuni dei Dipartimenti del Politecnico

Notte_Europea_dei_RicercatoriÈ stato firmato stamattina presso la sede di Arpa Piemonte, in via Pio VII 9 a Torino, dal Rettore del Politecnico di Torino, Marco Gilli e dal Direttore Generale di Arpa Angelo Robotto un accordo finalizzato alla cooperazione dei due enti per iniziative riguardanti programmi di ricerca, didattica e formazione per le aree scientifiche di interesse condiviso.

L’accordo mette a sistema ambiti di cooperazione molto ampi, con la prosecuzione di collaborazioni già avviate ma anche l’interesse per nuove tematiche di lavoro comune: tutti gli aspetti legati alla tutela e bonifica dell’ambiente (dal monitoraggio delle discariche alla misura dei campi elettromagnetici, allo studio delle emissioni in atmosfera fino agli impianti a biomasse o allo sviluppo di modelli per la gestione del traffico e al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici) saranno affrontati in ottica multidisciplinare e sfruttando le competenze di tutti i Dipartimenti del Politecnico e dell’Arpa Piemonte.

“L’accordo firmato è una grande opportunità per promuovere e sviluppare congiuntamente iniziative e progetti condivisi di ricerca, innovazione e formazione, strumentali alla realizzazione delle sinergie indispensabili per perseguire, in una unità di intenti, l’obiettivo di cooperazione nella ricerca scientifica e nella didattica – precisa il Direttore Generale di Arpa Piemonte Angelo Robotto – Questa iniziativa si colloca in un quadro di convenzioni e collaborazioni con gli atenei piemontesi e tra pubbliche amministrazioni, con l’obiettivo importante e prioritario di condividere il sapere e le competenze che l’Agenzia negli anni ha acquisito sul territorio e metterla a disposizione di chi, per attitudine, si occupa di ricerca scientifica”.

“Come abbiamo sottolineato nel nostro Piano Strategico, la collaborazione con il sistema socio-culturale sarà uno dei punti focali dell’azione dell’Ateneo nei prossimi anni, per contribuire al progresso culturale e allo sviluppo competitivo e sostenibile del territorio”, ricorda il Rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli, che conclude: “Questo accordo consentirà di potenziare una collaborazione su tematiche di grande interesse, valorizzando gli aspetti multidisciplinari e garantendo anche ai nostri studenti un’opportunità importante per sviluppare competenze specifiche, attraverso ad esempio tirocini e attività di tesi, oltre a favorire l’attività di ricerca congiunta”.

L’accordo è stato preceduto da una serie di incontri tra il Rettore, il Direttore Generale dell’Arpa e i Direttori di alcuni dei Dipartimenti del Politecnico, durante i quali sono state avviate linee di ricerca in ambiti di conoscenza comuni, a seconda dei compiti istituzionali, grazie ai quali sarà possibile fin da subito passare ad un piano operativo.
Un Comitato guida e un Comitato tecnico-scientifico avranno il compito di individuare gli obiettivi strategici, fornire le linee di indirizzo generali, pianificare e coordinare le attività.

L’accordo ha una durata quinquennale.